Lunedì 16 Ottobre 2017 - 16:30

Catalogna, procura chiede il carcere per il capo dei Mossos d'Esquadra

Josep Lluis Trapero è indagato per sedizione assieme all'intendente Teresa Laplana

Madrid, udienza per il comandante dei Mossos d'Esquadra catalani

La procura spagnola ha chiesto il carcere per il capo dei Mossos d'Esquadra, Josep Lluis Trapero, in relazione alle azioni della polizia catalana nel referendum del primo ottobre. La giudice dell'Audiencia Nacional, Carmen Lamela, deciderà nel pomeriggio in merito, hanno riferito fonti giudiziarie. Indagato per sedizione, dopo aver risposto per due ore alle domande dei giudici, Trapero è uscito alle 15.25 dal tribunale di Madrid, dove tornerà più tardi. Prima di lui, la giudice aveva stabilito di lasciare in libertà l'intendente dei Mossos, Teresa Laplana, che dovrà però firmare ogni 15 giorni e consegnare il passaporto, con divieto di uscire dalla Spagna. La procura aveva chiesto per lei la libertà su cauzione di 40mila euro.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Messico, i giorni dopo il terremoto

Messico, tre italiani scomparsi: inchiesta su poliziotti Tecalitlan

Si tratta di un sessantenne, di suo figlio di 25 anni e di suo nipote di 29 anni: i parenti non hanno loro notizie dal 31 gennaio

Prima del film Suburbicon a Los Angeles

Clooney donano 500mila dollari per la manifestazione contro le armi

L'attore e la moglie aiutano a finanziare il corteo del 24 marzo a Washington, organizzato dopo la sparatoria nel college in Florida in cui sono morte 17 persone

Trump parla alla Nazione dopo la sparatoria in Florida

La Cnn contro Trump: "Golf e Twitter durante funerali in Florida"

Il duro editoriale dell'anchorman Anderson Cooper: "Due famiglie hanno seppellito i loro figli. Nessuna menzione nei suoi tweet"

Corea oltre le Olimpiadi, viaggio al confine tra Nord e Sud: "Ripartiamo dalla bandiera unita"

Nella zona demilitarizzata si respira ibisco e tensione, tra chi vorrebbe l'unità e chi ne ha paura