Venerdì 26 Febbraio 2016 - 18:15

Caso Yara, nel processo spunta la figura di un uomo misterioso

La vita in diretta torna sul delitto della tredicenne intervistando una testimone

Caso Yara Gambirasio, Massimo Bossetti arriva in Tribunale di Brescia

Una testimone al processo a carico di Massimo Bossetti per l'omicidio di Yara Gambirasio racconta di una misteriosa presenza maschile vicino alla palestra dove si allenava la ragazza. A parlarne è Monica Maggioni, sorella di Massimo, il collega di cantiere verso il quale Bossetti avanzò dei sospetti durante l'interrogatorio nel 2014. Monica Maggioni ha raccontato che, prima della scomparsa di Yara, aveva notato più volte un uomo nell'auto della polizia locale che sostava nelle strade tutte intorno alla palestra.

 "Era un poliziotto solo in auto nelle ore serali vicino alla palestra. Era un ragazzo abbastanza alto. Quando lo vedi una o due volte vabbè, ma quando lo vedi sempre...mi era sembrata una presenza strana. Dopo la scomparsa di Yara è sparito", ha dichiarato Monica Maggioni.
 

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Como, incendio in casa: paura per quattro bambini

Como, appartamento in fiamme: muoiono papà e i suoi quattro bambini

È stato trovato del materiale accatastato nella casa: potrebbe essere stato il padre dei piccoli ad appiccare l'incendio

Smog, nube tossica su pianura padana. ClientEarth: "Ora misure coraggiose"

A nulla è servito il blocco ai veicoli diesel più inquinanti

Milano, 7mila euro per falsi permessi di soggiorno: in carcere 're delle trans'

Milano, 7mila euro per falsi permessi di soggiorno: in carcere 're delle trans'

Secondo gli investigatori, Biagio Lomolino era a capo di un giro di prostituzione dei trans sudamericane nel capoluogo lombardo

Esplosione di un ordigno davanti alla porta di un abitazione a Pioltello

Varese, ritrovata la ragazza scomparsa nel 'bosco della droga'

. Le indagini proseguiranno per accertare cosa sia accaduto nella notte di sabato e per individuare i colpevoli