Venerdì 22 Aprile 2016 - 18:30

Caso Yara, giudici respingono richieste: no a nuova perizia Dna

Si tornerà in aula il prossimo 13 maggio per la requisitoria del pm Letizia Ruggeri

Caso Yara, giudici respingono richieste: no a nuova perizia Dna

I giudici della Corte d'Assise di Bergamo hanno respinto tutte le richieste di integrazione probatoria della difesa di Bossetti, inclusa la richiesta di una nuova perizia sul Dna trovato sul corpo di Yara. La corte ha ammesso invece una quarantina lettere che Bossetti ha scritto e ricevuto da un'altra detenuta nel carcere di Bergamo, di nome Gina. Nelle missive, da quanto si è appreso, il carpentiere di Mapello darebbe indicazioni sulle sue preferenze sul l'organo sessuale femminile. Si tornerà in aula il prossimo 13 maggio per la requisitoria del pm Letizia Ruggeri.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Blitz allevatori all'Antitrust per la 'Guerra del latte'

Antitrust, al via al 13mo convegno: tra gli sponsor anche Intesa San Paolo

I lavori saranno aperti il prossimo 24 maggio dal Johannes Laitenberger, direttore generale della concorrenza della Commissione europea e dal presidenye Agcom Giovanni Pitruzzella

Bari, turista americana trovata morta in un b&b con lividi sul collo

Fermo, lite culmina in tragedia: pensionato uccide la moglie con un fucile

Le ha sparato tre colpi al petto, durante un litigio in camera da letto

Francavilla, uomo lancia figlia della convivente dal viadotto della A14 e si suicida

La tragedia del cavalcavia. "Filippone non aveva problemi psichici"

Chieti: tre le vittime della follia dell'uomo: la moglie, la figlia e lui stesso. Molti aspetti ancora da chiarire

Piazza del Campidoglio manifestazione contro lo sfratto della Casa delle Donne in via della Lungara

Roma si mobilita per la Casa delle donne. Raggi: "Non la chiuderemo"

A rischio la storica sede di associazioni dei movimenti femministi in via della Lungara. La consigliera M5S Guerini intenderebbe trasformarla in un centro di coordinamento gestito da Roma Capitale