Mercoledì 11 Ottobre 2017 - 11:30

Caso Weinstein, Ben Affleck: "Dobbiamo dare alle donne più ruoli di potere"

Anche l'attore si schiera contro il noto produttore accusato di molestia e abusi da diverse attrici

Ben Affleck e la fidanzata Lindsay Shookus a passeggio

"Dobbiamo proteggere meglio le nostre sorelle, amiche, colleghe e figlie. Dobbiamo condannare questo tipo di comportamenti quando lo vediamo e assicurarci che ci siano più donne in posizioni di potere", questa la conclusione del lungo messaggio condiviso da Ben Affleck sui suoi social network in merito alle accuse di moltissime attrici di aver subito moolestie e abusi sessuali dal produttore Harvey Weinstein.

"Sono triste e arrabbiato per il fatto che un uomo con cui ho lavorato ha usato la sua posizione di potere per abusare e manipolare molte donne nel corso dei decenni", ha scritto su Facebook e Twitter l'attore, che presto tornerà al cinema nei panni di Batman in Justice League. "Le ulteriori accuse di aggressione che ho letto questa mattina - ha continuato - mi hanno fatto star male. Tutto questo è completamente inaccettabile e mi chiedo cosa posso fare per essere certo che la stessa cosa non accada ad altre."

Affleck è stato accusato da Rose McGowan, la prima a denunciare Weinstein, di aver sempre conosciuto la situazione, mentre molti utenti su Twitter lamentano il fatto che non abbia mai speso una parola su suo fratello, Casey Affleck, accusato di aver molestato due donne.

 

 

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

David 2018, "Gatta Cenerentola" entra nella storia: è il primo cartoon candidato come Miglior Film

La favola di Basile reinterpretata in chiave futuristica e portata al cinema dai disegni di Alessandro Rak è nella cinquina dei migliori film italiani del 2017

David di Donatello winners 27 Mar 2017

David di Donatello: ecco tutti i candidati al premio

La cerimonia si terrà in diretta su Rai1 il prossimo 21 marzo

Teatro Eliseo, prima de Il Penitente

Favino si confessa dopo Sanremo: "Ecco perché non mi sposo"

Intervista al conduttore-attore al settimanale 'F': "Per me la felicità è tornare a casa e sapere che risolveremo le grane tutti insieme"

Roma, addio a San Cosimato, i ragazzi del Cinema America ripartono da Ostia

Per 3 anni hanno organizzato in Trastevere il cinema in piazza. Il Comune vuole che partecipino a un bando. Loro scelgono tre piazze della periferia. Con la benedizione di Carlo Verdone