Mercoledì 11 Ottobre 2017 - 11:30

Caso Weinstein, Ben Affleck: "Dobbiamo dare alle donne più ruoli di potere"

Anche l'attore si schiera contro il noto produttore accusato di molestia e abusi da diverse attrici

Ben Affleck e la fidanzata Lindsay Shookus a passeggio

"Dobbiamo proteggere meglio le nostre sorelle, amiche, colleghe e figlie. Dobbiamo condannare questo tipo di comportamenti quando lo vediamo e assicurarci che ci siano più donne in posizioni di potere", questa la conclusione del lungo messaggio condiviso da Ben Affleck sui suoi social network in merito alle accuse di moltissime attrici di aver subito moolestie e abusi sessuali dal produttore Harvey Weinstein.

"Sono triste e arrabbiato per il fatto che un uomo con cui ho lavorato ha usato la sua posizione di potere per abusare e manipolare molte donne nel corso dei decenni", ha scritto su Facebook e Twitter l'attore, che presto tornerà al cinema nei panni di Batman in Justice League. "Le ulteriori accuse di aggressione che ho letto questa mattina - ha continuato - mi hanno fatto star male. Tutto questo è completamente inaccettabile e mi chiedo cosa posso fare per essere certo che la stessa cosa non accada ad altre."

Affleck è stato accusato da Rose McGowan, la prima a denunciare Weinstein, di aver sempre conosciuto la situazione, mentre molti utenti su Twitter lamentano il fatto che non abbia mai speso una parola su suo fratello, Casey Affleck, accusato di aver molestato due donne.

 

 

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Addio a Ugo Fangareggi, attore caratterista per Monicelli e Risi

Da "Colpo gobbo all'italiana" a "L'armata Brancaleone", sono tantissimi i suoi ruoli nel cinema italiano

Crystal + Lucy Awards 2017 a Beverly Hills

Caso Weinstein, il produttore a Lupita Nyong'o: "Se non cedi non farai mai l'attrice"

L'interprete premio Oscar 2013 racconta di aver subito pesanti avance dal produttore hollywoodiano

Quentin Tarantino Hand & Footprint Ceremony

Caso Weinstein, Tarantino: "Sapevo tutto, avrei potuto fare qualcosa"

Il regista si pente di non aver mai parlato degli abusi e delle molestie del produttore Harvey Weinstein nei confronti delle donne

È morto il regista Umberto Lenzi: il papà di Er Monnezza

Regista e sceneggiatore, aveva inventato il personaggio di Er Monnezza