Lunedì 21 Novembre 2016 - 17:30

Caso Fortuna, la figlia di Caputo: Mio padre non è un pedofilo

"Credo che Marianna Fabozzi c'entri qualcosa"

Udienza per l'incidente probatorio dell'omicidio Fortuna Loffredo

"So che tipo di persona è mio padre, lui ha fatto tanti sacrifici per la famiglia: forse ha compiuto altri reati, ma non è un pedofilo, non avrebbe mai potuto fare del male a dei bambini. Invece credo che Marianna Fabozzi c'entri qualcosa: credo lo abbia incastrato, perché mio padre voleva lasciarla". E' quanto dichiara a Pomeriggio 5, trasmissione condotta da Barbara D'Urso, Patrizia, la figlia di Raimondo Caputo, principale imputato per la morte di Fortuna Loffredo insieme alla compagna Marianna Fabozzi.

D'Urso ha mostrato anche una lettera indirizzata da Caputo a Patrizia in cui l'uomo professa la sua innocenza e ritenga di essere stato incastrato, dato che lui non avrebbe mai potuto fare del male a dei bambini.

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Roma, trovato cadavere della studentessa cinese scomparsa

Roma, trovato il cadavere della studentessa cinese scomparsa

Il copro era vicino alla ferrovia, la ragazza potrebbe essere stata investita da un treno

'Ndrangheta, 14 arresti: fermato anche sindaco Bova Marina

'Ndrangheta, 14 arresti: fermato anche sindaco Bova Marina

Maxi blitz dei carabinieri di Reggio Calabria

Papa avverte: Oggi mancano leader, ma l'Europa ne ha bisogno

Papa: Oggi mancano leader, ma l'Europa ne ha bisogno

Il Pontefice contro l'ipocrisia dei governi: "Diciamo 'Mai più guerra' ma intanto fabbrichiamo armi"

Istat, il 28,7% dei residenti in Italia è a rischio povertà

Istat, il 28,7% dei residenti in Italia è a rischio povertà

Cresce anche il divario tra le famiglie ricche e quelle povere