Lunedì 21 Novembre 2016 - 17:30

Caso Fortuna, la figlia di Caputo: Mio padre non è un pedofilo

"Credo che Marianna Fabozzi c'entri qualcosa"

Udienza per l'incidente probatorio dell'omicidio Fortuna Loffredo

"So che tipo di persona è mio padre, lui ha fatto tanti sacrifici per la famiglia: forse ha compiuto altri reati, ma non è un pedofilo, non avrebbe mai potuto fare del male a dei bambini. Invece credo che Marianna Fabozzi c'entri qualcosa: credo lo abbia incastrato, perché mio padre voleva lasciarla". E' quanto dichiara a Pomeriggio 5, trasmissione condotta da Barbara D'Urso, Patrizia, la figlia di Raimondo Caputo, principale imputato per la morte di Fortuna Loffredo insieme alla compagna Marianna Fabozzi.

D'Urso ha mostrato anche una lettera indirizzata da Caputo a Patrizia in cui l'uomo professa la sua innocenza e ritenga di essere stato incastrato, dato che lui non avrebbe mai potuto fare del male a dei bambini.

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Roma, processo matrimonio Lollobrigida: assolto 'falso' marito

Roma, processo matrimonio Lollobrigida: assolto 'falso' marito

La denuncia era partita dall'attrice, che si era detta vittima di una presunta truffa da parte dell'uomo

Terrorismo, Minniti firma espulsione per tunisino estremista

Terrorismo, Minniti firma espulsione per tunisino estremista

L'uomo era stato arrestato per propaganda jihadista sul web

Corona, collaboratrice: Fuori dalla società c'era la fila di clienti

Corona, collaboratrice: Fuori dalla società c'era la fila di clienti

Il racconto di Alice Perdon, che lavorava con il re dei paparazzi

E' morto Cino Tortorella, il celebre Mago Zurlì: aveva 89 anni

Morto Cino Tortorella, il celebre Mago Zurlì: aveva 89 anni

La figlia Chiara: "Papà se n'è andato in modo sereno"