Mercoledì 03 Agosto 2016 - 09:30

Caserta, uccide la compagna a coltellate e poi si costituisce

La donna, 59 anni, trovata all'interno di un sacco a pelo riversa sul terreno

Caserta, uccide la compagna a coltellate e poi si costituisce

 Accoltellata dal compagno e abbandonata in un sacco presso la Cava Tifatina situata nel comune di San Prisco,  in provincia di Caserta. L'uomo si è poi costituito presso la stazione dei carabinieri di Santa Maria Capua Venere. E' accaduto questa mattina alle 06.30 circa quando Nicola Piscitelli, classe 1961, di Arienzo (CE), ha raccontato agli agenti di aver ucciso la sua compagna a seguito di una lite. L'uomo, in evidente stato di agitazione, aveva con sè un coltello ancora parzialmente insanguinato. L'ntervento dei Militari dell'Arma presso il luogo segnalato ha consentito di rinvenire il corpo ormai senza vita di  Rosaria Lentini, 59 anni, catanese.  

La donna era in posizione supina, all'interno di un sacco a pelo riversa sul terreno. Secondo i primi accertamenti sul corpo della vittima, sarebbe stata raggiunta da 12 coltellate. Sul luogo sono ora in corso rilievi e accertamenti da parte dei carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Caserta e della Compagnia di Santa Maria Capua Vetere. Indagini in corso. Piscitelli è attualmente in stato di fermo.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Milano, temperature vicine allo zero, persone infreddolite a porta Nuova

Nebbia e gelo: il meteo del 17 e del 18 dicembre

Continuano a scendere le temperature in questo nuovo inizio di settimana

REALI DI SAVOIA

Vittorio Emanuele III in Italia, la comunità ebraica contro il rientro: "Fatto inquietante"

La salma, partita da Alessandra d'Egitto durante la notte, è arrivata al santuario di Vicoforte

REALI DI SAVOIA

Savoia, la salma della regina Elena torna in Italia

Le spoglie sono ora al Santuario di Vicoforte e presto potrebbero arrivare anche quelle del marito, re Vittorio Emanuele III

Da operaio a rubagalline fino a diventare un killer: ecco chi è 'Igor'

L'ex soldato è arrivato in Italia nel 2005, prima lavora poi inizia a delinquere