Venerdì 03 Febbraio 2017 - 07:45

Casa Bianca a Israele: Nuovi insediamenti non aiutano pace

La dichiarazione dopo l'approvazione di 3.000 nuove abitazioni nei territori occupati in Cisgiordania

Casa Bianca ammonisce Israele: Nuovi insediamenti non aiutano pace

"Anche se non crediamo che l'esistenza di insediamenti sia un impedimento per la pace, la costruzione di nuovi insediamenti o l'espansione" di quelli esistenti "al di là dei loro limiti attuali può non essere di aiuto a raggiungere questo proposito". È quanto si legge in una nota della Casa Bianca, diffusa in risposta all'approvazione da parte di Israele della costruzione di 3.000 nuove case nelle colonie dei territori palestinesi occupati in Cisgiordania, una settimana dopo avrne approvati altri 2.500. Si tratta del primo annuncio critico nei confronti di Israele da parte della nuova amministrazione statunitense, che ha già dimostrato, almeno nelle intenzioni, maggiore vicinanza alle politiche di Benjamin Netanyahu, rispetto al governo di Barack Obama. Nella nota la Casa Bianca fa sapere che si tenterà di affontare la questione direttamente con il primo ministro israeliano il prossimo 15 febbraio, durante la sua visita a Washington, prima di adottare una posizione ufficiale.

Da quando Donald Trump è salito al potere, Israele ha già dato luce verde a 5.500 nuove abitazioni negli insediamenti in Cisgiordania e a 566 nella zona orientale di Gerusalemme. Il Consiglio di sicurezza dell'Onu a dicembre ha approvato, con l'astensione degli Usa, una risoluzione che chiede a Israele di fermare tutte le attività di insediamento anche se Trump, al tempo presidente eletto ma non ancora in carica, criticò la decisione diplomatica.  

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Usa, Trump all'Iran: "Non minacciateci mai più, fate attenzione"

Il presidente americano su Twitter contro Rouhani che aveva avvertito gli Usa assicurando che un conflitto con Teheran sarebbe "la madre di tutte le guerre"

Paura a Toronto, sparatoria in strada: due morti e 13 feriti

Un uomo armato, freddato poi dalla polizia, ha aperto il fuoco nel quartiere greco uccidendo una donna. Tra i coinvolti anche un bambino

Russiagate, Trump al contrattacco: "Fbi spiava la mia campagna"

Per il presidente il Bureau teneva sotto controllo un suo consulente per avvantaggiare Hillary Clinton

La Proactiva Open Arms in azione al largo della Libia

Migranti, appello del Papa: "Basta tragedie". Open Arms non denuncia Italia

Per l'ong la guardia costiera libica è colpevole di omissione di soccorso e omicidio colposo in relazione alla morte di due migranti. Tripoli nega: "Solo calunnie"