Giovedì 31 Marzo 2016 - 12:30

Carige, Malacalza: Ok a cessione sofferenze se a eque condizioni

In corso a Genova, ai magazzi del Cotone, l'assemblea dei soci: via libera a bilancio 2015

Banca Carige

In corso a Genova l'assemblea degli azionisti di Banca Carige che si tiene ai Magazzini del Cotone: i soci hanno approvato il bilancio 2015 del gruppo, che ha registrato una perdita netta di 101,7 milioni nel corso dell'esercizio. Ha votato il 41,94% del capitale sociale.
 

CASTELBARCO: NO NUOVO AUMENTI. "La banca ha un Cet1 ratio al 12,2%, circa 1 punto percentuale oltre il livello richiesto dalla Bce: sulla base di questo presupposto, la banca non ha bisogno di un aumento di capitale". Così il presidente di Banca Carige, Cesare Castelbarco Albani, a un socio che chiedeva se l'istituto di credito ligure ha bisogno di una nuova operazione di rafforzamento patrimoniale per sopravvivere.

 

MALACALZA: OK CESSIONE SOFFERENZE.  La cessione di crediti in sofferenza di Banca Carige non è in contrasto con gli interessi di Malacalza Investimenti purché avvenga "a eque condizioni di mercato". Lo ha detto l'avvocato Vincenzo Mariconda, intervenuto in assemblea dei soci per Malacalza Investimenti, socio di maggioranza relativa di Carige. "Se tale cessione avvenisse, come dovrà avvenire, a eque condizioni di mercato, interesse della Banca e interesse degli azionisti non potranno che identificarsi", ha spiegato il legale. "E, comunque, non può essere in causa, come sembrano invece supporre alcune voci di stampa, il solo interesse della Malacalza Investimenti, giacché l'interesse di quest'ultima non può che identificarsi, nelle proporzioni delle rispettive partecipazioni, con quello di tutti gli altri azionisti", ha detto ancora ricevendo l'ennesimo applauso dei soci. Le fuga di notizie sull'offerta del fondo statunitense Apollo a Banca Carige prima che questa finisse sul tavolo del nuovo cda ha suscitato "lo sconcerto e l'inquietudine" del primo socio Vittorio Malacalza, che crede "di interpretare un sentimento comune". Lo ha confermato Mariconda, intervenuto in assemblea dei soci per Malacalza Investimenti, socio di maggioranza relativa di Carige con il 17,6%. Il suo intervento è stato molto applaudito dagli azionisti presenti. I nuovi consiglieri, ha aggiunto Mariconda, "dovranno pertanto anche valutare le implicazioni di quanto accaduto e le iniziative da assumere in proposito". Mariconda ha parlato di "gravissima indiscrezione".

 

PERONA: PATRIMONIALIZZAZIONE CONGRUA. Alla fine del 2015 Banca Carige "ha un livello di patrimonializzazione congruo e adeguato" ha detto il chief financial officer di Banca Carige, Massimo Perona, nel suo intervento all'assemblea. Perona ha sottolineato che è al 12,2% il livello di Cet1 al termine del passato esercizio, rispetto all'obiettivo fissato dalla Bce dell'11,25% per il 2016, e il tasso "è fra i più elevati del sistema bancario italiano, se si esclude Intesa Sanpaolo, e anche tra le banche regionali, quelle simili alla nostra per dimensione". "La posizione di liquidità della banca è solida, con il 2015 che si è chiuso con un indicatore di liquidità pari al 140% e che corrisponde a riserve libere per oltre 2 miliardi e 200 milioni", ha aggiunto il capo delle finanze.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Def, Padoan: Punti di vista diversi con Ue, ma regole rispettate

Def, Padoan: Punti di vista diversi con Ue, ma regole rispettate

"Con la Commissione partiamo da punti diversi in grande trasparenza"

Roma, incontro tra Governo e sindacati sulle pensioni e sul lavoro

Pensioni, accordo governo-sindacati. Poletti: 6 miliardi in 3 anni

Siglato il verbale dopo un incontro tra i sindacati e il ministero del Lavoro

Una vecchia foto di Ciampi e Draghi

Draghi cita Ciampi: L'euro forza trainante dell'integrazione

L'intervento di fronte alla commissione Affari economici e monetari del Parlamento europeo

Mario Draghi, presidente Bce

Draghi: La ripresa è moderata, Ue vada incontro a cittadini

E il presidente della Bce cita il compianto Ciampi: "L'euro è forza trainante dell'integrazione"