Giovedì 02 Giugno 2016 - 15:45

Carabiniere ucciso in blitz in serra marijuana: arrestato gestore

Il maresciallo era stato ferito ed è morto in seguito a un'operazione antidroga a Marsala

Carabiniere ucciso in blitz in serra marijuana: arrestato gestore

A un giorno dalla morte del maresciallo dei carabinieri Silvio Mirarchi, raggiunto da colpi di arma da fuoco durante un'operazione antidroga nelle campagne di Marsala, i carabinieri del Nucleo investigativo hanno individuato e arrestato il gestore della serra in cui era coltivata una grande piantagione di marijuana, scoperta proprio in seguito all'agguato contro Mirarchi. Si tratta di Francesco D'Arrigo, classe 1962, ritenuto il responsabile della coltivazione di oltre seimila piante di canapa indiana, attualmente sottoposte a sequestro. Un quantitativo che, se immesso nel mercato, avrebbe potuto fruttare oltre 4 milioni di euro. L'uomo è stato condotto alla casa circondariale San Giuliano di Trapani ed è a disposizione dell'autorità giudiziaria. Mirarchi era stato ferito gravemente nella notte di martedì, proprio dopo essersi avvicinato alla serra.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Milano, temperature vicine allo zero, persone infreddolite a porta Nuova

Nebbia e gelo: il meteo del 17 e del 18 dicembre

Continuano a scendere le temperature in questo nuovo inizio di settimana

REALI DI SAVOIA

Savoia, anche la salma di Vittorio Emanuele III torna in Italia

La salma è già partita da Alessandra d'Egitto

REALI DI SAVOIA

Savoia, la salma della regina Elena torna in Italia

Le spoglie sono ora al Santuario di Vicoforte e presto potrebbero arrivare anche quelle del marito, re Vittorio Emanuele III

Da operaio a rubagalline fino a diventare un killer: ecco chi è 'Igor'

L'ex soldato è arrivato in Italia nel 2005, prima lavora poi inizia a delinquere