Lunedì 24 Ottobre 2016 - 12:15

Oro olimpico salvato da telespettatore: Hai neo sospetto

L'australiano Mack Horton operato dopo la segnalazione di un fan

Campione olimpico salvato da un telespettatore: Il tuo neo è sospetto

Salvato da un tifoso che lo ha guardato in tv da migliaia di chilometri di distanza. E' la storia di Mackenzie 'Mack' Horton, nuotatore australiano, protagonista agli ultimi Giochi olimpici di Rio 2016, dove ha vinto l'oro nei 400 stile libero, che nei giorni scorsi si è sottoposto a un'operazione per l'asportazione di un neo sospetto sul torace, che potrebbe rivelarsi un melanoma. A raccontarlo è stato lo stesso sportivo, sul proprio profilo Instagram: "Ringrazio pubblicamente la persona che ha scritto via email al medico della squadra di nuoto e mi ha detto di farmi controllare il neo. Buona segnalazione, ottima segnalazione", scrive pubblicando una fotografia a torso nudo con il cerotto sul punto operato. 

"Penso che questa persona possa essere un dermatologo che stava guardando le gare di nuoto", ha raccontato l'olimpionico al giornale australiano Herald Sun, secondo cui Horton ha inizialmente sottovalutato l'invito, decidendo di proseguire una vacanza di cinque settimane in Europa. Ma non appena i medici sono riusciti a vederlo hanno deciso di intervenire. "Mi hanno controllato tutto il corpo e poi hanno guardato" quel neo nello specifico e hanno detto che era meglio "toglierlo subito che più avanti", ha raccontato il campione.

Scritto da 
  • Ilaria Leccardi
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Open Golf Championship a Carnoustie - Quarto Giorno

Golf, Molinari sesto nello Us Championship. Trionfa Koepka

Grande prestazione dell'azzurro a St Louis. Ora è sesto al mondo. Il ritorno di Tiger Woods che chiude secondo

Atletica, staffetta 4x100 donne: Italia settima. Azzurri squalificati

Pasticcio degli uomini al secondo cambio nella semifinale

Atletica, Berlino: la maratone nella giornata di chiusura dei giochi europei

Europei atletica, Rachik bronzo nella maratona. Oro e argento nelle classifiche a squadre

L'azzurro finisce in 2:12:09, suo record personale. I maratoneti primi nella competizione maschile e secondi in quella femminile