Martedì 14 Febbraio 2017 - 09:30

Spunta messaggio Di Maio a Raggi: 'Marra servitore dello Stato'

La vicesegretaria del Pd Serracchiani lo invita a chiarire: "Dice una cosa e fa l'altra"

Campidoglio, spunta messaggio Di Maio a Raggi: 'Marra servitore dello Stato'

Luigi Di Maio non sarebbe stato contrario a Raffaele Marra, ex capo del personale del Comune di Roma ora in carcere con l'accusa di corruzione, ma anzi lo avrebbe 'sostenuto' e in un sms inviato alla sindaca Raggi, lo avrebbe definito "un servitore dello Stato". E' quanto riportano oggi 'Repubblica' e 'Il Corriere della Sera' sulla base di due chat telefoniche custodite nel telefono dello stesso Marra. Era stato Di Maio invece, intervistato domenica da Lucia Annunziata, a sostenere che avrebbe voluto cacciarlo e che fu l'ostinazione di Virginia Raggi a impedirne l'allontanamento.

SERRACCHIANI: DI MAIO SPIEGHI. "Il M5S deve spiegare perche' non ha voluto calendarizzare il suo disegno di legge per l'abolizione dei vitalizi, che avrebbe risolto molti problemi. Forse loro dicono delle cose poi ne fanno altre". Lo ha detto la presidente della Regione Friuli Venezia Giulia e vice segretaria del Pd, Debora Serracchiani, a "Radio Anch'io". "Io vorrei sapere dall'onorevole Di Maio perche' dice sempre che volevano cacciare Marra e poi scriveva messaggi definendolo 'servitore dello Stato'", ha aggiunto, parlando delle ultime novita' emerse dall'inchiesta sull'ex capo del personale del Comune di Roma, indagato per corruzione.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Bormio, il comizio di Matteo Salvini

Ius soli, Lega contro Papa: Lo faccia in Vaticano

Il centrodestra, senza entrare nel merito, prende le distanze dalla legge, mentre la Lega è durissima

Paolo Gentiloni al Meeting di Rimini 2017

Terrorismo, Gentiloni: Nessuno salvo, non rinunceremo a libertà

All'indomani delle minacce Isis all'Italia, il premier e il ministro degli Affari Esteri parlano della sicurezza in Italia

Palazzo Chigi - Consiglio dei Ministri

Ius soli, Gentiloni riapre partita: Conquista di civiltà. Salvini: Follia

"Diventando cittadini italiani si acquisiscono diritti ma anche doveri", dice il premier. Durissima la risposa della destra

Ministero dell'Interno. Firma del "Patto nazionale per un Islam italiano"

Terrorismo, due marocchini e un siriano espulsi da Italia

Con questi rimpatri, 70 nel solo 2017, salgono a 202 i soggetti gravitanti in ambienti dell'estremismo religioso espulsi