Venerdì 29 Settembre 2017 - 18:45

Campidoglio, M5s: "I membri Oref indagati si dimettano"

Lo scrive il capogruppo M5S in Campidoglio, Paolo Ferrara

Campidoglio. Assemblea capitolina sull'approvazione del bilancio

 "Mi associo alla richiesta di dimissioni dei membri Oref indagati avanzata dall'onorevole Laura Castelli. Tutti coloro che sono in buonafede dovrebbero unirsi e chiedere un passo indietro. Per quale motivo le notizie di stampa che raccontano di Tiezzi e Raponi indagati per bancarotta non sono state smentite? Non hanno potuto farlo? Chiedo al presidente Gentiloni di intervenire perchè ci troviamo di fronte ad una situazione gravissima". Lo scrive su facebook il capogruppo M5S in Campidoglio, Paolo Ferrara.

 "La presidente dell'Oref è moglie di un esponente Udc di Rieti che stava nella giunta provinciale dell'attuale segretario del Pd Lazio, Fabio Melilli. Notizie di stampa, non smentite, ci dicono che sia indagata a Rieti per reati pesanti come la bancarotta fraudolenta. Non si vuole pensar male ma il sospetto che l'Oref approfitti del suo compito per fare politica è legittimo. Soprattutto perché per mesi abbiamo cercato di costruire un rapporto di corretta collaborazione istituzionale con l'Organismo di revisione", dice ancora Ferrara. "La risposta è stata nelle interviste dalla presidente Federica Tiezzi sulle pagine dei giornali, rilasciate venendo meno al suo obbligo di riservatezza, in cui esprimeva giudizi politici sulla gestione del bilancio di Roma Capitale. Giudizi politici che tornano anche nei diversi pareri espressi dal collegio dei revisori, che ha invece un ruolo puramente tecnico. Noi abbiamo sempre rispettato il ruolo dei revisori, ma di certo non siamo più disposti ad accettare lezioni: né da loro né dal Pd che li ha usati e continua a usarli solo per fare una triste polemica politica. Non accettiamo lezioni da chi ha lasciato i romani indebitati fino al collo e ha lasciato sull'orlo del baratro la capitale che noi faremo rinascere", conclude.

Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Genova, il giorno dopo il crollo del ponte

Genova, governo stanzia fondi e 'licenzia' Autostrade: parte battaglia legale

Sono 28 i milioni per l'emergenza che si vanno ad aggiungere ai cinque già assegnati

Maria Elena Boschi alla festa del PD a Botticino

Boschi non invitata a Festa Unità Firenze: "È iscritta a Bolzano"

L'organizzazione: "Abbiamo dato precedenza agli eletti nei collegi fiorentini"

Ponte Morandi, il gigante che sovrasta le case di Genova

Genova, governo: "Avviato iter su decadenza concessione ad Autostrade"

Prima l'annuncio del ministro delle Infrastrutture su Facebook, poi la conferma del premier Conte

Genova, crollo Ponte Morandi: continuano le ricerche dei dispersi e la messa in sicurezza

Genova, Renzi contro Di Maio: "Autostrade finanziava Lega e Conte era legale Aiscat"

Il senatore Pd rimanda al mittente le accuse di aver ricevuto soldi dai Benetton per le campagne elettorali