Sabato 03 Settembre 2016 - 20:45

Roma, nuovo corso: nomine condivise con giunta e consiglieri

La sindaca di Roma cerca di archiviare le polemiche nel M5S dopo le recenti dimissioni ai vertici capitolini

Campidoglio, il nuovo corso di Raggi: nomine condivise con la giunta e i consiglieri

Un "nuovo corso" per la scelta delle nomine per i posti vacanti, con colloqui che coinvolgono nella scelta, dopo una prima scrematura, anche assessori e consiglieri. La sindaca 5 Stelle di Roma Virginia Raggi cerca di ripartire dopo le polemiche dei giorni scorsi che hanno spaccato il Movimento e cerca una quadra per le sedie vacanti dell'assessore al Bilancio, dopo le dimissioni di Marcello Minenna; del capo di Gabinetto, dopo le dimissioni di Carla Raineri; dell'amministratore unico di Ama, dopo le dimissioni di Alessandro Solidoro e del dg di Atac, dopo le dimissioni di Marco Rettighieri. Al posto dell'amministratore unico di Atac, Armando Brandolese, è già stato indicato il nome di Manuel Fantasia. Non c'è "fretta mediatica" sulla scelta dei nomi, fanno sapere dal Campidoglio, ma si stanno già valutando dei profili per l'assessore al Bilancio. Sarebbero sia istituzionali che tecnici e tra i candidati per il capo di gabinetto della giunta Raggi ci sarebbero uomini delle forze dell'ordine. La scelta avverrà, si ribadisce, senza fretta, per scegliere "con calma e meglio": al momento vige la prorogatio con cui il vice capo di gabinetto vicario, Virginia Proverbio, assume il ruolo occupato in precedenza da Carla Raineri.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Mdp tende la mano al Pd. Ma Renzi: "Prima ok a Rosatellum"

Speranza apre ai dem e si dice pronto a una coalizione di centrosinistra

Senato, Paolo Gentiloni riferisce sul prossimo consiglio europeo del 19 e 20 Ottobre

Femminicidio, Grasso: Spostiamo il focus verso gli uomini, è da noi che parte il problema

Il presidente del Senato, Pietro Grasso, aderisce alla campagna di sensibilizzazione #dauomoauomo

Referendum sull'autonomia della Lombardia, a Lozza il voto di Roberto Maroni

Referendum autonomia: alle 19 l'affluenza è del 51% in Veneto, quorum raggiunto

Dai risultati dipenderà il potere contrattuale dei due presidenti di Regione nell'eventuale trattativa con il governo per ottenere la gestione a livello regionale di materie oggi di competenza centrale. In Lombardia ancora il dato delle 12: 11,08

Bankitalia, Renzi mattatore a Firenze: "Esprimere giudizio non è lesa maestà"

Bankitalia, Renzi mattatore a Firenze: "Esprimere giudizio non è lesa maestà"

Il segretario Pd alla festa del quotidiano 'Il Foglio': "Non possiamo arrivare al paradosso che qualcuno è intoccabile, inviolabile, ingiudicabile"