Martedì 18 Aprile 2017 - 09:00

Camorra, traffico di droga dalla Spagna: 30 misure cautelari

Coinvolti diversi elementi di spicco del clan 'Orlando'

Camorra, traffico di droga dalla Spagna: 30 misure cautelari

Maxi operazione anti-camorra nel napoletano. I carabinieri di Castello di Cisterna hanno eseguito 30 misure cautelari a carico di elementi di spicco del clan 'Orlando' per traffico di droga dalla Spagna. Tra Marano, Calvizzano e Quarto, i carabinieri hanno dato esecuzione ai provvedimenti del gip di Napoli basati sulle accuse di associazione a delinquere di tipo mafioso e di estorsione aggravata dal metodo mafioso, traffico di stupefacenti e detenzione di armi da guerra.

Nel corso delle indagini i carabinieri hanno ricostruito la struttura del clan 'Orlando', capeggiato da un latitante, e dimostrato la provenienza dei profitti del sodalizio: estorsioni a imprenditori e controllo diretto di attività commerciali ma, soprattutto, importazione dalla Spagna di ingenti quantità di hashish che venivano redistribuite sulle piazze di spaccio di Marano, Calvizzano e Quarto, con i 'gestori' che pagavano il pizzo al clan. Documentate anche attività di condizionamento nel tessuto politico locale per le quali il 30 dicembre scorso era stato sciolto il comune di Marano per infiltrazioni camorristiche.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Napoli, spari in piazza durante comizio elettorale: paura tra la folla

E' successo a Qualiano. Si ipotizza un'intimidazione rivolta ai commercianti della cittadina per pagare la rata estiva del pizzo

Napoli, incidente a bordo di un traghetto: un morto e un ferito

Napoli, incidente a bordo di un traghetto: un morto e un ferito

Una delle automobili caricate a bordo ha schiacciato due persone

Lotto, si gioca la data di nascita di Pino Daniele e vince 125mila euro

Il fortunato ha centrato cinque ambi da 25mila euro sulla ruota di Napoli

Qualiano, figlio uccide la madre e si barrica in casa

Dodicenne stuprata dal branco: fermati tre minorenni nel napoletano

Il fatto è avvenuto un mese fa, ma solo ora la vittima ha denunciato