Domenica 26 Marzo 2017 - 09:30

Camorra, detenuto evade del carcere: catturato nel casertano

E' finito nuovamente in cella Alessandro Menditti, evaso a Frosinone il 18 marzo scorso. Ritenuto vicino ai vertici del clan di camorra Belforte, era ricercato in tutta Italia.

E' stato catturato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone il 18 marzo scorso. L'uomo è stato fermato dai carabinieri del Nucleo investigativo di Caserta a Recale, nel casertano. Manditti, ritenuto vicino ai vertici del clan di camorra Belforte, era ricercato in tutta Italia. Aveva tentato la fuga assieme al suo compagno di stanza Ilirjan Boce, albanese, rimasto ferito mentre scavalcava il muro di cinta e bloccato dalla polizia penitenziaria. Sono tutt'ora in corso le indagini da parte per accertare se ci siano stati altri eventuali complici dell'evasione. "Un plauso alle forze di polizia e ai carabinieri del nucleo investigativo di Caserta per tale arresto soprattutto anche al fine di far espletare interamente la pena al detenuto in carcere", dichiara in una nota la Federazione nazionale per la sicurezza Cisl Lazio.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Caserta, spara col fucile dal balcone: diversi feriti, anche un comandante dei carabinieri

L'uomo, asserragliato nella sua casa di Bellona, dice di aver sparato alla moglie. La figlia è riuscita a scappare

Incendio in un appartamento a Napoli nel quartiere Capodimonte

Napoli, continuano le aggressioni delle baby gang: picchiato 16enne

Ancora violenze dopo la rapina con le catene di Pomigliano D'Arco

Avellino, madre e figlio trovati morti in casa a Pietrastornina

Sui loro corpi c'erano evidenti segni di violenza. A trovarli sono stati i carabinieri del paese

Salerno, salvata una tartaruga caretta caretta catturata da un peschereccio

È un esemplare fortemente minacciato. Verrà curata nella Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli