Giovedì 05 Maggio 2016 - 07:30

Camorra, confiscato un impero da 80 milioni ai clan a Roma

Coinvolti i fratelli Righi, proprietari di locali nel centro storico della capitale

Camorra, confiscato un impero da 80 milioni ai clan di Roma

I carabinieri del comando provinciale di Roma hanno confiscato beni per 80 milioni di euro agli imprenditori Luigi, Antonio e Salvatore Righi e di Alfredo Mariotti, coinvolti in traffici gestiti dalla Camorra. I primi tre sono stati arrestati dai carabinieri della capitale nel gennaio 2014 nell'ambito dell’indagine 'Margarita', meglio conosciuta come 'Pizza Ciro', che portò all'arresto di 20 persone. Tra i beni confiscati 28 esercizi commerciali tra bar, ristoranti e pizzerie, 41 immobili, 385 rapporti finanziari e bancari, 76 veicoli, 77 società e 300mila euro in contanti. Dalle indagini dei militari è emerso che i fratelli Righi erano riciclatori della Camorra, al servizio, in particolare, del clan Contini.

Le indagini, dirette dalla Direzione distrettuale antimafia di Roma e condotte dai carabinieri del nucleo investigativo hanno mostrato che l’impero economico dei fratelli Righi, diventati proprietari di fatto di una holding di società attive nella gestione di numerosi ristoranti/pizzeria nelle principali vie di pregio del centro storico della capitale, con un volume d’affari evidentemente sproporzionato rispetto ai redditi dichiarati, veniva gestito con modalità illecite, attraverso una rete di società intestate a prestanome per il reimpiego e l’occultamento di denaro di provenienza illecita. 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Instagram users

Bari, arrestato diciassettenne: vendeva droga su Instagram

Il minorenne usava il social network per prendere gli ordini di hashish o marijuana

Bimbo abbandonato a Brescia, trovata la mamma: ha altri 5 figli

La donna ha nascosto la gravidanza e ha poi abbandonato il piccolo in un vicolo

Blitz allevatori all'Antitrust per la 'Guerra del latte'

Antitrust, al via il convegno a Treviso con Laitenberger e Pitruzzella

Il 24 e il 25 maggio torna la tredicesima edizione del convegno