Mercoledì 11 Maggio 2016 - 08:30

Camorra, blitz del Ros contro clan Casalesi: 11 arresti

Tra i reati contestati estorsione, gestione illecita del gioco d'azzardo e raccolta illegale di scommesse su eventi sportivi

Camorra, blitz del Ros contro clan Casalesi: 11 arresti

Operazione all'alba per i carabinieri del Ros, in provincia di Caserta, che hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa su richiesta della Procura Distrettuale Antimafia di Napoli, nei confronti di 11 soggetti, ritenuti responsabili di associazione mafiosa, estorsione, gestione illecita del gioco d'azzardo on line e raccolta illegale di scommesse su eventi sportivi.

Le attività investigative del Ros, condotte nei confronti di un'articolazione del clan dei Casalesi riconducibile al noto detenuto Michele Zagaria, hanno accertato la gestione monopolistica, di sale giochi, centri scommesse ed internet point in alcuni comuni del casertano nonché l'imposizione e la distribuzione esclusiva di slot machines illecitamente modificate. Sono state inoltre documentate numerose estorsioni in danno di imprese ed attività commerciali e modalità di riciclaggio dei proventi attuate con il concorso di funzionari di banca compiacenti in favore di prestanome del sodalizio. L'operazione in corso è condotta dai carabinieri del Ros di Napoli, distaccamento di Caserta.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Bari, conferenza dopo operazione antiterrorismo

Camorra, arrestate le donne del clan: sorella e cognate del boss Zagaria

Da quando gli uomini sono in carcere, sono loro a guidare il crimine organizzato

Il Presidente della Repubblica in visita a Caserta

Reggia Caserta: crolla intonaco del '700 nella 'stanza delle dame'

L'i9ncidente avvenuto nella notte: nessun ferito. Percorso modificato per i visitatori

Napoli, duro colpo al clan Lo Russo: 43 persone arrestate

Blitz contro il traffico di droga. Sequestrato anche l'arsenale del gruppo criminale

Scampia, gli ultimi giorni delle Vele tra degrado, amianto e speranza

Una storia tormentata: un progetto di architettura sociale fallito per tanti motivi. La malavita, lo sgombero e, ora, le occupazioni abusive. Il rischio ambientale e il progetto per abbatterle. Una (su sette) resterà in piedi per ospitare l'Università