Martedì 26 Settembre 2017 - 12:45

Cambi di residenza da Roma ad Amatrice per ottenere i sussidi dei terremotati

La Procura di Rieti ha individuato 120 casi sospetti. Indagati per truffa e falso

Zona rossa di Amatrice

Hanno spostato la residenza ad Accumoli o Amatrice (dove, magari, avevano una seconda casa) per ottenere il sussidio (da 400 a 900 euro) erogato dalla Protezione Civile. Sono circa 120 persone, molte delle quali residenti a Roma che hanno pensato che poteva essere conveniente diventare cittadini di Amatrice o di Accumoli in tempo per rubare i sussidi a chi il terremoto l'ha subito davvero.

L'indagine (della Procura di Rieti, resa nota da "Il Messaggero") è partita da un dato molto semplice: dopo il terremoto del 2016 c'è stato un improvviso e sospetto aumento di cambi di residenza in direzione dei paesi colpiti dal sisma. Una serie di controlli hanno permesso di individuare alemo 120 casi di cittadini senza requisiti che hanno deciso di diventare "terremotati" senza averne diritto. Adesso rischiano di andare a processo per truffa e falso. I sussidi, ovviamente, sono stati sospesi.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

E' morto Toto' Riina il 'capo dei capi'.Aveva 87 anni

Morte Riina, autopsia a Parma: presenti anche i consulenti della famiglia del boss

C'è anche la figlia Maria Concetta. Le sue condizioni si erano aggravate dopo due interventi chirurgici

Precipita un ultraleggero, due morti

Roma, precipita ultraleggero: morto il pilota

L'incidente a Pomezia. Sul posto i vigili del fuoco

Roma, prima puntata del nuovo ciclo del 'Maurizio Costanzo show'

Gli 'eroi' di Mattarella: dal pompiere che salvò Ciro alla miss sfregiata dall'ex

Il capo dello Stato ha conferito, motu proprio, trenta onorificenze al Merito della Repubblica Italiana

E' morto Toto' Riina il 'capo dei capi'.Aveva 87 anni

Totò Riina è morto: come cambia Cosa Nostra senza il Capo dei Capi

Senza Provenzano e 'u Curtu' la mafia è orfana, ma non sconfitta