Lunedì 13 Febbraio 2017 - 08:30

California, diga rischia il collasso: 200mila gli evacuati

Si rischia il rilascio incontrollato delle acque del lago Oroville

California, rischio collasso diga: circa 130mila evacuati

Salgono a quasi 200mila le persone evacuate in diverse zone del nord della California per il rischio del collasso dello sfioratore di emergenza della diga di Oroville, anche se la minaccia di inondazioni è diminuita in queste ultime ore come hanno riferito i media locali.
Nella mattina le autorità hanno ordinato l'evacuazione di circa 188mila residenti nella zona per il potenziale crollo della diga, la più alta degli Stati Uniti, situata a circa 250 chilometri a nord-est di San Francisco. Secondo l'Nws (servizio metereologico nazionale), il crollo della struttura "comporterebbe il rilascio incontrollato della acque del lago Oroville".

Le forti piogge hanno indebolito il canale di scolo della struttura, alta 230 metri e, secondo l'allerta diramata dal Servizio metereologico nazionale (Nws), la rottura potrebbe causare "un rilascio incontrollato delle acque del lago di Oroville". Per questo, le autorità hanno evacuato le città circostanti di Oroville, Palermo, Gridley, Thermalito, South Oroville, Oroville Dam, Oroville East e Wyandotte.

Il governatore della California, Jerry Brown, ha dichiarato lo stato di emergenza in modo da consentire alle autorità locali di potersi attivare con i lavori di ripristino e con le operazioni di evacuazione. Funzionari statali hanno comunque fatto sapere che nelle ultime ore la minaccia di inondazioni è diminuita al calare del livello delle acque della diga e del canale di scolo. Secondo quanto riporta il Los Angeles Times, la causa dell'allerta sarebbe un buco nello scarico della diga.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Papa Francesco a Puerto Maldonado per abbracciare gli indigeni

Il Papa contro la cultura machista: "Donne schiave di violenza senza fine"

Nell'incontro con gli indigeni del Perù Bergoglio denuncia una situazione non più tollerabile

Papa Francesco incontra i Popoli Amazzonia nel Coliseo in Perù

Papa dagli Indios in Perù: "Lotto con voi per salvare l'Amazzonia"

Francesco continua il suo viaggio in Sudamerica e incontra i nativi

Trump interviene via video alla marcia anti-aborto a Washington: è la prima volta

Si tratta della prima apparizione pubblica di un presidente alla manifestazione: Reagan e George W. Bush si erano collegati con il corteo ma solo per telefono

Isis, ucciso in Siria il rapper jihadista tedesco Deso Dogg

Nel 2014 la traduttrice dell'Fbi incaricata di controllarlo lo aveva raggiunto nel Paese per sposarlo