Domenica 20 Novembre 2016 - 10:30

Calcio, Sneijder: Inter finita con Moratti, sogno il Milan

Il trequartista olandese: All'Inter ho dato tutto, ci ho messo il cuore ma non è finita bene

Wesley Sneijder, trequartista olandese, protagonista nerazzurro dell'anno del Triplete

 "All'Inter ho dato tutto, ci ho messo il cuore, ma non è finita bene. Mi sono sentito calpestato. Giocare nel Milan era il mio sogno di quando ero bambino. Quindi sì, se tornassi in Italia vorrei giocare nel Milan". A parlare è Wesley Sneijder, trequartista olandese, protagonista nerazzurro dell'anno del Triplete. "De Boer? Non ha avuto tempo, non ha conosciuto la città, non ha costruito lui la squadra. L'Inter ha fatto un errore con lui. Se avesse saputo certe cose, se avesse saputo che ogni giorno gli avrebbero chiesto di far giocare Gabigol perché lo avevano pagato quaranta milioni secondo me Frank non avrebbe nemmeno accettato l'incarico", ha aggiunto in un'intervista a La Gazzetta dello Sport. Poi attacca: "La verità è che l'Inter è finita con Moratti. Mi spiace che se ne sia andato, così è finito tutto. C'è bisogno di uno che comanda, uno che si faccia rispettare e davanti a lui stiano tutti zitti. Adesso i giocatori non hanno riferimenti. I cinesi? Chi sono, chi li vede, dove stanno? Sono sicuro che i giocatori neanche li conoscono".

"Io sarei rimasto all'Inter, a un certo punto ho pensato: sto qui e aspetto. Ma poi volevo giocare, un calciatore non può stare fermo tanti mesi. Avrei perso la nazionale, avrei perso soprattutto quello che amo, cioè stare in campo. Via per soldi? Sciocchezze, me ne sono andato perché non si poteva fare diversamente, poi ne sono state dette tante ma pazienza. Io so che ho dato tutto per l'Inter e sono fiero di quello che ho ottenuto", ha spiegato l'attuale trequartista del Galatasaray. Infine Sneijder racconta un retroscena di mercato: "In passato c'è stata la possibilità di andare alla Juve, ma Italia per me vuol dire solo Milano. E tornerei solo per il Milan o l'Inter, anche se la storia è finita male".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

FIGC, Consiglio federale a Roma

Figc, un ticket con Gravina? Tommasi non lo esclude

Grandi manovre verso il voto del 29. Tutti cercano di evitare elezioni con tre candidati. Nicchi (arbitri): "In quel caso, non voteremmo"

Serie A - Inter Milan vs Lazio

Il Var funziona: "Mille interventi e solo l'1% di errori in 210 gare"

Presentata da Nicchi e Rizzoli un'analisti approfondita: solo in 7 casi errore decisivo. E il tempo di consultazione è sceso a 29 secondi

Supervacanze di Natale red carpet anteprima

Figc, si candida Lotito: "Ho 11 voti". Ma la serie A è spaccata

Restano in campo Damiano Tommasi (calciatori), Gravina (Lega Pro) e Sibilia (LND). Il 29 il voto

POR, UEFA CL, Benfica Lissabon vs FC Basel

Calciomercato: arriva Lisandro Lopez e l'Inter punta Rafinha. Il Napoli vuole Verdi

Fatta per l'argentino del Benfica in nerazzurro. La Lazio blinda De Vrij. Due tedeschi per il Milan. Il Chelsea vorrebbe Sarri dopo Conte