Domenica 06 Novembre 2016 - 14:00

Calcio Nizza, Balotelli: Vincere il titolo? Difficile ma possibile

Il Pallone d'Oro? "Lo assegnerei a Suarez"

Balotelli

"Nizza campione di Francia? Sarà difficile, ma è possibile. Abbiamo giocato solo 11 partite. Ma sono venuto qui per vincere qualcosa". Mario Balotelli non nasconde le sue ambizioni in terra di Francia. L'attaccante italiano, approdato in estate nella squadra di Ligue 1, ha contribuito con le sue reti a spingerla in vetta alla classifica. "Cerco di aiutare la squadra con il mio atteggiamento in campo, più che con le parole", ha spiegato SuperMario in un'intervista a Telefoot. Sulla sua crescita: "Sono passato da essere un ragazzo a diventare uomo, sono diverso ma non mi considero ancora nella mia forma migliore. Mi sento al 70%, perché per un anno non ho giocato. Ho voglia di segnare ancora più reti". Quindi ha elogiato il pubblico, "i tifosi del Nizza sono tra i più caldi che abbia mai conosciuto", e il compagno di reparto Plea: "Mi ha impressionato, diventerà un grande attaccante". Poi, interpellato sul Pallone d'Oro: "Io lo assegnerei quest'anno a Suarez".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Bale di nuovo ko, salta la semifinale di Champions

Bale di nuovo ko, salta la semifinale di Champions

Il gallese è uscito nel corso del primo tempo nel 'Clasico' di domenica sera

In Spagna sicuri: fatta per il rinnovo Isco-Real fino al 2022

In Spagna sicuri: fatta per il rinnovo Isco-Real fino al 2022

L'ufficialità, tuttavia, dovrebbe arrivare in estate

Messi cauto dopo il 'Clasico': Abbiamo ancora tanta strada da fare

Messi cauto dopo il 'Clasico': Abbiamo ancora tanta strada da fare

Grande protagonista del match Real-Barça è stato proprio l'argentino, autore del gol vittoria al 92'

Premier League, Kanté del Chelsea nominato giocatore dell'anno

Premier League, Kanté del Chelsea nominato giocatore dell'anno

Il 26enne centrocampista francese è il quarto francese ad ottenere il riconoscimento dopo Eric Cantona, David Ginola e il due volte vincitore Thierry Henry