Lunedì 01 Gennaio 2018 - 14:45

Roma, Nainggolan polemico con la stampa sui social: "Fatevi una vita"

Il centrocampista giallorosso contro i siti che riportano foto e video di Capodanno che il giocatore ha pubblicato su Instagram in cui beve e fuma. Poi arrivano le scuse

Roma - Sassuolo

"Anche a Capodanno pensate a fare le notizie... auguro un buon anno a tutti tranne a quelli... ma fatevi una vita...". Inizio di 2018 turbolento e all'insegna della polemica con la stampa per Radja Nainggolan che parte in quarta e, più tardi, si scusa con tutti.

Il centrocampista della Roma, infatti, tramite il proprio profilo Twitter, ha risposto ad alcuni siti internet che in mattinata hanno riportato e commentato una serie di foto e di video (poi cancellati) che lo stesso giocatore ha pubblicato su Instagram e relativi alla festa di Capodanno. Nelle sequenze filmate si vedrebbe Nainggolan bere e fumare. C'è da dire che il belga non è nuovo a comportamenti del genere, che comunque non gli hanno impedito di essere uno dei migliori centrocampisti del campionato.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Liverpool v AS Roma File Photo

Incidenti Liverpool-Roma: tifoso dei Reds aggredito esce dal coma

Buone notizie per il 53enne picchiato da un gruppo di giallorossi prima della semifinale di andata di Champions

FILES-FBL-WC-2018-TEAM-NAINGGOLAN

Nainggolan verso Inter saluta i tifosi della Roma: "Non ci sto bene. Messo davanti a scelte"

Il giocatore belga risponde su Instagram a un supporter giallorosso che non si rassegna

AS Roma, conferenza stampa di Eusebio Di Francesco

Roma, Di Francesco rinnova fino al 2020: "Felice di continuare questa avventura"

Nella sua prima annata da tecnico giallorosso, ha collezionato 51 panchine, con un bilancio di 29 vittorie, 10 pareggi e 12 sconfitte

Assessore all'urbanistica Pierfrancesco Maran all'uscita di Palazzo Marino

Stadio Roma, Maran: "Non sono eroe, questa è e deve essere la normalità"

Anche l'assessore all'Urbanistica del comune di Milano era stato avvicinato dall'imprenditore, che gli aveva offerto un appartamento in cambio del via libera per realizzare il nuovo stadio del Milan