Venerdì 11 Novembre 2016 - 10:15

Calcio, l'Argentina schiantata dal Brasile ora rischia il Mondiale

La Seleção ha sbaragliato la nazionale di Messi 3-0

Calcio, Brasile schianta Argentina che ora rischia per il Mondiale

Il superclasico delle Americhe è finito con un risultato inconfutabile: tre gol (a zero) per il Brasile contro l'Argentina. Schiantata la nazionale di Lionel Messi che adesso, con 16 punti, è sesta in classifica, cioè fuori dalla zona qualificazione per i mondiali di Russia. Invece la selezione verdeoro, nelle mani di Tite, sembra davvero inarrestabile e veleggia al comando del girone con 24 punti. Contro l'Argentina hanno segnato Coutinho, ex Inter, Neymar e Paulinho ma è stata tutta la squadra a impressionare. "La qualificazione è ancora lontana, dobbiamo ragionare partita dopo partita", ha detto a fine match Coutinho, uno dei più applauditi. Il Brasile, che tra i pali ha schierato il romanista Alison e in difesa lo juventino Dani Alves (capitano), ha dato subito l'impressione di non avere problemi a disfarsi dell'Argentina, che in attacco ha affiancato Higuain alla Pulce. Per il ct Bauza un'altra serie di critiche feroci e lo spettro di una incredibile debacle mondiale.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

ISL, FIFA WM 2018 Qualifikation, Island vs Kroatien

Calciomercato, Milan-Kalinic standbye, rottura Borriello-Cagliari

E dopo oltre 24 ore di attesa finalmente la Juventus ha ufficializzato l'ingaggio di Blaise Matuidi dal Paris Saint-Germain

Conferenza stampa AIA e presentazione VAR

Calcio, al via rivoluzione Var: ma deciderà sempre solo arbitro

Una vera e propria rivoluzione per il mondo del calcio, da tanti richiesta

Piqué amaro: "Per la prima volta sento Barça inferiore al Real"

Piqué amaro: "Per la prima volta sento Barça inferiore al Real"

Il commento dopo la sconfitta nella finale di Supercoppa di Spagna

Philippe Coutinho

Barcellona, è vicino l'arrivo di Coutinho e Dembelé

I blaugrana stanno cercando di colmare il vuoto lasciato da Neymar