Lunedì 25 Dicembre 2017 - 15:15

Bus contro passanti sulle scale della metro: 4 morti a Mosca

Ancora sconosciute le cause dell'incidente

Mosca, bus si schianta all'ingresso di un sottopassaggio

Un bus passeggeri si è schiantato contro un marciapiedi a Mosca finendo in un affollato sottopassaggio pedonale di una stazione della metropolitana e il bilancio è di almeno quattro morti e 15 feriti. Il fatto, secondo quanto riportano le autorità, è avvenuto nella zona ovest della capitale russa e nelle immagini diffuse dai media locali si vede come il bus scende a gran velocità lungo le scale del sottopassaggio della fermata della metro Slavyansky Boulevard, investendo diversi passanti.

Al momento non si conoscono le cause dell'incidente. Oggi in Russia è una giornata lavorativa, dal momento che il Natale ortodosso si celebra il 7 gennaio. Negli ultimi mesi le autorità locali hanno adottato misure di sicurezza speciali per evitare attacchi terroristici.

Loading the player...
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Caso Alfie Evans, il padre incontra i medici per riportare il piccolo a casa

Alfie, il papà: "Mio figlio è ostaggio dell'ospedale. Grazie Italia, vi amiamo"

L'appello di Tom Evans al Papa: "Venga qui per rendersi conto. È ingiusto quello che stiamo subendo". Previsto incontro con i medici per discutere del ritorno a casa

Preso dopo 40 anni il serial killer della California. Era un poliziotto

Catturato il responsabile di una serie di omicidi e stupri avvenuti negli anni '70 e '80 nell'area di Sacramento. Joseph De Angelo, 72 anni, incastrato dal Dna

Washington: Macron al Congresso Usa

Macron a Congresso Usa: "Sì multilateralismo, mai armi nucleari a Iran"

Il presidente ha rimarcato l'amicizia franco-americana, gli "ideali e valori comuni", ringraziando Trump per il "forte simbolo" dell'invito alla Francia nella "prima visita di Stato"

Vincent Bolloré fermato e interrogato per tangenti in Africa

Francia, Bolloré davanti ai giudici: accusato di corruzione

Il miliardario, primo azionista di Vivendi, avrebbe pagato delle tangenti per concessioni portuali in Africa