Giovedì 03 Novembre 2016 - 20:45

Burkina Faso, morto volontario italiano: ancora dubbi sulle cause

Scomparso nei giorni precedenti, lavorava per una Ong che assiste dal punto di vista oftalmico i profughi saharawi

Burkina Faso, morto volontario italiano: ancora dubbi sulle cause

Tonino Tonial, 66enne di Sedegliano, è deceduto in Burkina Faso. Secondo quanto fa sapere l'associazione di volontariato Pentalux, per la quale l'uomo faceva il volontario, Tonial non avrebbe più fatto avere sue notizie da giorni. Era sposato con una donna burkinabè e si trovava nel Paese di origine della compagna per motivi familiari, slegati dall'associazione. "Ancora non sappiamo le circostanze che hanno portato alla morte", specificano dalla Pentalux, che in Burkina e in Algeria si occupa di portare aiuto sanitario riguardante le problematiche ottiche e di sostenere i campi profughi saharawi,

FARNESINA: NO SEGNI VIOLENZA. Non ci sarebbero - secondo i primi accertamenti - segni di violenza sul corpo del volontario. Dalla Farnesina specificano che l'ambasciata d'Italia ad Abidjan in Costa d'Avorio, competente per il territorio e il Consolato onorario in Burkina si sono immediatamente attivati e sono in contatto con la famiglia dell'uomo.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Dodici ragazzi segregati e legati in una casa in California

Arrestati i genitori. E' successo a Perris, a est di Los Angeles. Una si è liberata e ha chiamato la polizia. Una scena infernale

Anversa, crolla una palazzina: 14 i feriti, cinque gravi. Escluso il terrorismo

L'esplosione causata da una fuga di gas. Alcuni abitanti estratti vivi, con altri c'è contatto. Altri due edifici interessati

Orrore in India: due adolescenti stuprate e uccise, corpi mutilati

Le atroci violenze, avvenute nello Stato di Haryana, hanno scatenato un'ondata di indignazione anche nella regione profondamente conservatrice

Libia, scontri all'aeroporto di Tripoli: almeno 20 morti. Assaltato il carcere

Attaccata una prigione che fa parte della struttura: un gruppo armato in azione per liberare i combattenti detenuti