Lunedì 26 Settembre 2016 - 19:30

Buon compleanno Dylan Dog: i 30 anni dell'indagatore dell'incubo

Il personaggio creato da Tiziano Sclavi nel 1986 e pubblicato da Sergio Bonelli Editore entra negli "enta"

Buon compleanno Dylan Dog: i 30 anni dell'indagatore dell'incubo

Dylan Dog compie trent'anni, ma non perde un briciolo della sua verve. Il personaggio creato da Tiziano Sclavi nel 1986 e pubblicato da Sergio Bonelli Editore, festeggia la sua entrata negli 'enta' in grande stile: prima di tutto il Dylan Dog Horror Day, evento per il pubblico che si è tenuto oggi a Milano, che ha visto sfilare nel centro della città un esercito di fan e curiosi vestiti e truccati in perfetto stile zombie. Le celebrazioni di questo compleanno continueranno poi il 29 settembre con l'arrivo in edicola del n. 361, 'Mater Dolorosa', storia a colori di Roberto Recchioni illustrata dal giovane Gigi Cavenago, e con il n. 362, 'Dopo un lungo silenzio', in edicola dal 29 ottobre, che segna il ritorno alla sceneggiatura del grande Tiziano Sclavi, 'papà' di Dylan Dog, dopo nove anni di assenza.

Era il 26 settembre 1986 quando l'indagatore dell'incubo arrivava per la prima volta tra le mani dei lettori con una storia scritta da Sclavi e disegnata da Angelo Stano. "Sembra una vita fa quando usciva in edicola questo strano, nuovo fumetto - ha dichiarato Michele Masiero, direttore editoriale Sergio Bonelli Editore - che, partito in sordina, è poi esploso fino a diventare un vero e proprio fenomeno di costume". Le vendite, in alcuni periodi degli anni Novanta, hanno addirittura superato 'Tex', il numero uno assoluto in edicola. Ancora oggi è uno dei fumetti più letti e amati in Italia. "Spesso ci siamo interrogati sul segreto del suo successo, ma non siamo forse ancora riusciti a capirlo del tutto - ha raccontato Masiero - probabilmente, Dylan Dog ha intercettato le ansie di una generazione che voleva un personaggio strano, non per forza un vincente".

Proprio il suo essere un 'antieroe', a volte insicuro, un uomo che commetteva sbagli, che si innamorava ogni volta della donna sbagliata "ha fatto sì che nascesse questo successo, che tra l'altro ha avvicinato al genere del fumetto valanghe di lettori anche di diverse generazioni". Che sono nate e cresciute "con i linguaggi inventati da Tiziano Sclavi", il creatore di questo personaggio che rappresenta "la summa del suo pensiero".

Un altro merito di Dylan Dog è stato quello di "ridare dignità in Italia al genere del fumetto - continua Masiero - che spesso, dall'esterno, è ritenuto di serie B". Sergio Bonelli "ci ha lasciati esattamente cinque anni fa, che strano scherzo del destino - ha spiegato ancora il direttore editoriale - per noi quindi è una data triste, ma porta anche con sé la voglia di mostrare una nuova visibilità e che le sfide non ci spaventano".

Tantissimi, infatti, i nuovi progetti che vedono coinvolto l'indagatore dell'incubo: intanto si rinnova la partnership tra Unicef Italia e Sergio Bonelli Editore. E questo in occasione di una doppia ricorrenza: i 70 anni dell'Unicef e i 30 anni di Dylan Dog. Per questa celebrazione verrà lanciata la 'Pigotta Dylan Dog' con il logo dei 30 anni cucito sulla giacca. "Le Pigotte di Dylan Dog avranno una tiratura molto limitata - ha spiegato Paolo Rozera, direttore generale Unicef Italia - sarà possibile adottarle al prossimo Lucca Comics & Games (dal 28 ottobre al 1 novembre, ndr) e successivamente online". Le Pigotte sono fatte "non in modo industriale - ha continuato Rozera - quindi abbiamo tutti i nostri volontari impegnati per farne il più possibile, perché vanno sempre a ruba molto velocemente".

Oltre alla collaborazione con l'Unicef, oggi sono state annunciate altre due partnership: su Radio 24 Dylan Dog prende vita e racconta la sua storia attraverso le avventure più significative firmate da Tiziano Sclavi. Otto episodi a partire dal primo albo del 1986 'raccontati' in onda da sabato 1 ottobre, alle 15. "C'è una forte fame, una vera necessità di sentire storie, contenuti, sono cose che gli ascoltatori vogliono in modo importante - ha spiegato Alessandra Scaglioni, caporedattore centrale Radio24 - la radio è una tipologia di narrazione che fa immaginare quello che si racconta, ma ogni ascoltatore lo fa a modo suo". Raccontare un fumetto "ci piace moltissimo, come idea - ha proseguito Scaglioni - Dylan Dog racconterà in prima persona alcune delle sue avventure più significative, abbiamo già fatto i casting a 170 attori per trovare i 20 personaggi, oltre al protagonista, che gli faranno da contorno".

Studio Universal celebra Halloween rendendo omaggio a Dylan Dog a partire dal 7 ottobre, ogni venerdì alle 21.15, e una speciale maratona la notte del 31 in seconda serata. L'omaggio prevede una rassegna di film citati nei fumetti dell'Indagatore dell'Incubo; quattro pillole d'introduzione ad ogni film, della durata di circa 3 minuti, realizzate con l'animazione delle tavole di Dylan Dog e il documentario in prima tv 'Dylan Dog - 30 anni di incubi', della durata di 30 minuti.

Infine, a Lucca Comics & Games sarà inaugurata la Dylan Dog Experience, una mostra non solo celebrativa ma che privilegerà le atmosfere 'dylandoghiane' e gli aspetti interattivi, per sentirsi per un momento nei panni dell'Indagatore dell'Incubo. Senza, però, rischiare l'attacco di zombi, vampiri e affini.
 

Loading the player...
Scritto da 
  • Chiara Dalla Tomasina
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Serena Vestrucci con "Trucco" vince il Premio Cairo 2017

La nostra a ingresso gratuito da martedì 24 ottobre al 1° novembre a Palazzo Reale a Milano

Londra, alla British Library la mostra dedicata al maghetto Harry Potter

Fino al 28 febbraio in mostra per la prima volta gli archivi di J. K. Rowling in occasione del ventesimo anniversario dall'uscita del primo libro della saga

Dracula

Teatro, in scena a Torino 'Dracula' con dieci canzoni dei Perturbazione

La Casa del Teatro inaugura la stagione con le ombre di Controluce

Dario Fo, Gianni Minà: "Ogni sera le sue opere in 400 teatri nel mondo"

Il ricordo del giornalista a un anno dalla morte del regista, drammaturgo e Nobel per la Letteratura