Domenica 11 Giugno 2017 - 09:45

Buffon: Caroselli dopo ko Juve? Sono fiero di non essere così

"E' un peccato aver perso una finale Champions ma la vita va avanti", ha dichiarato il portiere bianconero e della nazionale

Buffon: Caroselli dopo ko della Juve? Fiero di non essere così

"I caroselli dopo Cardiff e le critiche? Le critiche quando perdi 4-1 in una finale le ricevono tutti, non c'è uno più colpevole di altri e fa parte del gioco. I caroselli degli altri non hanno peso, non producono in me alcun tipo di reazione se non una specie di orgoglio di non essere così". Lo ha detto Gigi Buffon in una intervista esclusiva alla Rai a proposito dei caroselli di festa in alcune città dopo la sconfitta della Juventus nella finale di Champions League contro il Real Madrid. "Non c'è nessun demone dopo Cardiff. Abbiamo perso meritatamente una partita - ha aggiunto il capitano e portiere della Nazionale tornando sull'infausta serata gallese - e quello è un peccato. Ma come dico sempre: quando lotti per i traguardi più prestigiosi incontri le squadre più importanti, le difficoltà sono sempre maggiori e ci sta che si perda".

"E' un peccato aver perso una finale - ha quindi ammesso - ma la vita va avanti. Ci sono altre sfide da affrontare e quella conto il Liechteinstein è una gara sulla carta facile ma che starà a noi farla diventare tale. Sono tre punti che ci permetteranno di andare in Spagna a giocarci una gara di grande valore". Buffon ha parlato anche delle voci sui possibili suoi eredi alla Juve e in Nazionale. "Ho detto che probabilmente sarà l'ultimo anno e visto che si potrebbe chiudere un discorso lungo di carriera sono molto concentrato sul fatto che lo voglio finire a modo mio. Non mi fa male che si parli - ha detto - perché a 40 anni sarebbe folle non pensare a un dopo Buffon. Lo trovo normalissimo e giusto, perché la Nazionale e la Juve sono molto più importanti del singolo giocatore. Ed è giusto che si guardi al futuro e anche un po' al presente". Per quanto riguarda il suo futuro, Buffon ha concluso: "In futuro non ho ancora pensato precisamente a cosa fare. Mi auguro di restare nel mondo del calcio, sicuramente non vorrò fare l'allenatore a tempo pieno. Anche perché avrò bisogno un attimo per disintossicarmi dopo 24 anni ad un certo livello, credo sia umano".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Finale Supercoppa 2016-2017 Juventus - Lazio

Supercoppa, la Lazio trionfa al 93esimo minuto. Alla Juve non basta un grande Dybala

Match dalle mille emozioni, decisivo il gol di Murgia. Per Allegri problemi dietro e manovra troppo confusa

Finale Supercoppa 2016-2017 Juventus - Lazio

Supercoppa alla Lazio, Juve sconfitta 3-2 nel recupero

Botta e risposta Immobile-Dybala, decide il baby Murgia

La Juve punta  André Gomes

Barça 'molla' Dybala: incompatibile con Messi. Juve punta André Gomes

L'arrivo del centrocampista Paulinho nelle file blaugrana potrebbe favorire la cessione del portoghese

Juve, Buffon: N. 10 a Dybala? Unico che lo meritava, ne sarà degno

Juve, Buffon: N. 10 a Dybala? Unico che lo meritava, ne sarà degno

"Credo sia un segnale molto bello e responsabilizzante"