Venerdì 01 Dicembre 2017 - 23:45

Buffon: "Abbiamo la faccia soddisfatta, ma è solo un punto di partenza"

Allegri: "I ragazzi sono stati grandi, ma adesso pensiamo alla Champions"

Napoli vs Juventus

"Abbiamo la faccia soddisfatta ma di chi sa che a oggi siamo ancora secondi con una gara in più. Domani rischiamo di essere terzi. Questa gara deve essere un punto di partenza ma non dobbiamo esaltarci. Siamo felici perché vincere qui non è mai facile ma siamo stati bravi". Lo ha detto il capitano della Juventus Gianluigi Buffon ai microfoni di Premium Sport dopo il successo ottenuto in casa del Napoli.

"Quando giochiamo con questa rabbia e con questa voglia di essere gruppo siamo una squadra solida che potrebbe ripetersi nuovamente. Ma non è facile mettere sempre sul campo questi elementi"- ha aggiunto il portiere bianconero.

Higuain? "Era in dubbio, poi è risultato decisivo. Lui è da due mesi che è in una forma strepitosa e sarebbe stato un peccato perderlo in questa gara. Il fatto che il giusto sostegno per vincere è un grande segnale".

In merito alla lotta scudetto Buffon ha ribadito: "Ci tengo e ci teniamo perché sappiamo che a certe condizioni siamo ancora noi anche se non è facile giocare così ogni tre giorni - ha concluso - Spendiamo molte energie ma nonostante questo siamo ancora qua"

Allegri -

"Per noi questo è stato un bel test, i ragazzi sono stati bravi, sono partiti bene soprattutto nel primo tempo davanti e nella ripresa in fase difensiva. Dietro abbiamo concesso pochissimo, è stata una bella vittoria per uno a zero contro il Napoli, che non era semplice. E' un bel risultato ma ora dobbiamo pensare alla Champions perché ci giochiamo gli ottavi di finale". Lo ha detto il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri ai microfoni di Premium Sport commentando il successo col Napoli. "Poi c'è da fare i complimenti al Napoli che ha fatto una grande partita, è ancora la prima favorita per lo scudetto perché è in testa e perché gioca benissimo. Noi, per vincere, dobbiamo arrivare a marzo in condizione e fare cose oltre l'ordinario - ha aggiunto l'allenatore toscano - La partita di Douglas Costa e Benatia? Douglas Costa è un giocatore straordinario, a livello tecnico fa delle cose che gli altri non fanno. Anche Benatia ha fatto molto bene, è in un'ottima condizione anche se l'ho ripreso in una situazione. Però per andare oltre alla leggenda non basta fare cose normali e non bastano giocatori bravi ma meravigliosi come quelli che ho io a disposizione: sono ragazzi straordinari che sicuramente lotteranno fino alla fine per il titolo"

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Cristiano Ronaldo esce per salutare

Juve, il giro del mondo di Ronaldo non passerà dagli Stati Uniti

Non andrà in America con la squadra ma dal 30 luglio sarà a disposizione. Ora è già partito per un tour promozionale della Nike in Cina

Ronaldo con la famiglia allo stadio: subito maglia della Juve per Cristiano Jr.

I primi scatti della nuova vita bianconera postati su Twitter

Juventus - Crotone

Fabio Paratici, l'uomo che ha portato CR7 alla Juventus: "Idea folle nata dopo rovesciata allo Stadium"

Un colpo straordinario quello del dirigente, che la Juve ha 'blindato' con un rinnovo triennale per 'sottrarlo' alla tentazione delle tante offerte ricevute da mezza Serie A

Juventus, Cristiano Ronaldo alla Continassa

Ronaldo, primo giorno alla Juventus: "Voglio fare la storia"

E ringrazia la squadra per la possibilità di mettersi di nuovo in gioco