Giovedì 24 Marzo 2016 - 12:15

Bruxelles, parenti Patricia Rizzo: Noi la stiamo ancora cercando

Il cugino della funzionaria dispersa: "Per adesso non ci sono aggiornamenti"

Attentato a Bruxelles: l'italiana Patricia Rizzo tra i dispersi

"Sono ore molto impegnative per noi. Stiamo ancora cercando Patricia, questo è il nostro impegno. Ma non ci sono aggiornamenti, se li avremo li forniremo a tutti". A parlare è Massimo Leonora, cugino di Patricia Rizzo, l'italiana dispersa dopo gli attentati a Bruxelles. La donna, funzionaria dell'Ercea, lunedì si era recata al lavoro come sempre in metropolitana.

Leonora fornisce aggiornamenti sulla situazione anche su Facebook: "Cari amici, per il momento rimaniamo senza notizie di Patricia Rizzo, continuiamo a sperare e a credere che sia ancora tra le persone viventi che non sono ancora state riconosciute, cerchiamo notte e giorno", scrive in un post. Rivolto poi agli "amici giornalisti di tutti i Paesi, prima di tutto grazie per il sostegno ma per favore per il momento preferiamo consacrare le nostre energie e il nostro tempo alle nostre ricerche e vi preghiamo di non contattarci più, le informazioni che abbiamo le sapete già non possiamo dirvi di più" spiega Leonora, aggiungendo che "se avete qualche informazione o foto/video della stazione Maelbeek che ci permettesse di identificarla, vi preghiamo di comunicarcela. Vi chiediamo di rispettare la nostra richiesta" conclude il messaggio.

 

 

Chers amis, nous n’avons à ce jour toujours pas de nouvelle de Patricia RIZZO…nous continuons à espérer et à croire qu’...

Pubblicato da Mass Leone su Giovedì 24 marzo 2016

 

Anche dall'ambasciata italiana non vengono comunicati sviluppi nella ricerca della donna. Ieri i parenti della Rizzo, i genitori ed il cugino, erano stati convocati all'ospedale militare Regina Astrid dove si trovano i resti delle vittime della bomba nella metropolitana alla fermata di Maelbeek, e dove si presume che anche la donna si trovasse grosso modo all'ora dell'esplosione. Il riconoscimento avverrà solo con l'esame del dna eseguito sui resti delle varie vittime.

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Catalogna, Puigdemont sospende l'indipendenza e apre ai negoziati Madrid

Catalogna, carcere ai leader indipendentisti Sanchez e Cuixart

Puigdemont: Sono detenuti politici. Il governatore glissa su indipendenza, ma Rajoy non ci sta

Malta, giornalista uccisa in esplosione auto. Premier: Voglio giustizia

Stava guidando verso Mosta quando l'auto è esplosa, la donna è morta sul colpo

Iraq, le forze di Baghdad prendono il controllo di Kirkuk: via bandiera curda

Iraq, le forze di Baghdad prendono il controllo di Kirkuk: via bandiera curda

I peshmerga: "Il governo pagherà un prezzo alto per aver fatto la guerra al nostro popolo"

Madrid, udienza per il comandante dei Mossos d'Esquadra catalani

Catalogna, procura chiede il carcere per il capo dei Mossos d'Esquadra

Josep Lluis Trapero è indagato per sedizione assieme all'intendente Teresa Laplana