Lunedì 22 Maggio 2017 - 12:45

L'Ue all'Italia: Ok a manovrina, reintrodurre Imu per redditi alti

Ma il ministro Padoan replica: "Non è una buona idea apportare modifiche su una tassa appena cambiata"

L'Ue grazia l'Italia: Ok a manovra di correzione, reintrodurre Imu per redditi alti

Sull'Italia la Commissione Ue "conferma che le misure fiscali aggiuntive richieste per il 2017 sono state adottate e che, pertanto, non sono necessarie ulteriori misure per conformarsi alla regola del debito in questa fase". Lo afferma la Commissione europea, rilasciando le raccomandazioni di Bruxelles per i singoli Paesi e l'analisi degli squilibri macroeconomici, in merito alla manovra da 0,2 punti di Pil messa in atto per ridurre il deficit 2017. Per l'Italia, si legge in una nota, la Commissione "ha concluso che non esistono le basi analitiche" per aprire una procedura per squilibri macroeconomici, "a condizione che non realizzi pienamente le riforme stabilite nelle raccomandazioni".

Nelle raccomandazioni specifiche la Commissione Ue ha detto che l'Italia deve effettuare "un sostanziale sforzo fiscale per il 2018" per assicurare la sostenibilità dei conti pubblici, che preveda "un'azione decisiva per ridurre il numero e la portata delle spese fiscali, riformare il sistema catastale obsoleto e reintrodurre la prima tassa di soggiorno per le famiglie ad alto reddito". Bruxelles chiede anche di "ampliare l'obbligo di utilizzare fatturazione e pagamenti elettronici".

E sull'Imu sulla prima casa la replica di Padoan non si fa attendere. E' "una delle tante proposte, ma le riforme fiscali vanno viste nel loro insieme e io direi che cambiare idea su una tassa che è stata appena cambiata da pochi mesi non è una buona idea", spiega il ministro.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Geely Automobile smentisce al momento piani di acquisizione Fca

Geely Automobile smentisce al momento piani di acquisizione Fca

La testata Automotive News aveva parlato dell'interesse di diversi produttori cinesi per Fiat Chrysler Automobiles

Istat, nel secondo trimestre il Pil cresce dello 0,4%: +1,5% annuo

Istat, nel secondo trimestre il Pil cresce dello 0,4%: +1,5% su anno

Era dal secondo trimestre del 2011 che il Pil non segnava una crescita così significativa. Genitloni: "Meglio delle pevisioni"

In Uk restano banconote con grasso, alternativa è olio di palma

In Uk restano banconote con grasso, alternativa è olio di palma

Anche dopo le proteste di animalisti e vegani, la Bank of England ha deciso che non modificherà la composizione del polimero 'incriminato'

Torino, disoccupata si dà fuoco

Allarme della Ragioneria: Se salta limite 67 anni pensioni a rischio

Anche la semplice limitazione degli automatismi di accesso alla pensione determinerebbero un indebolimento del sistema pensionistico italiano