Venerdì 25 Marzo 2016 - 17:45

Bruxelles, 2 italiane bloccate in Belgio: Ignorate da ambasciata

Le due donne hanno raccontato la loro esperienza in diretta a Pomeriggio 5

Bruxelles, due italiane bloccate in Belgio: Ignorate dall'ambasciata

 Silvia e Stefania erano in aeroporto a Bruxelles il giorno dell'attentato ma si sono salvate e oggi sono ospiti di Barbara D'Urso a 'Pomeriggio5'. "Eravamo in aeroporto perché eravamo appena atterrate, di ritorno da New York. A Bruxelles invece di farci uscire ci hanno fatto rimanere nel gate, è stata la nostra fortuna altrimenti saremmo state lì. Non abbiamo visto e sentito niente. Poi abbiamo sentito una ragazza urlare che c'era stata un'esplosione", racconta una delle due ragazze. Le due giovani accusano l'ambasciata italiana: "Abbiamo chiamato l'ambasciata 20 volte il giorno dell'attentato e 20 volte il giorno dopo per chiedere cosa potevamo fare per tornare a casa e l'unica cosa che ci hanno detto è stata che non potevano fare niente e ci hanno dato l'in bocca al lupo".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Muore a 170 km/h sull'A1 girando un video: l'appello della madre

Muore a 170 km/h sull'A1 girando un video: l'appello della madre

Ana ha perso la vita a soli 25 anni sull'autostrada a Bologna

Lecco, 78enne ritrovato senza vita in una baita

Lecco, 78enne ritrovato senza vita in una baita

L'allarme di un conoscente che non lo vedeva da qualche giorno

Coldiretti: Nei ristoranti fuorilegge 3 bottiglie di olio su 4

Coldiretti: Nei ristoranti fuorilegge 3 bottiglie di olio su 4

Nel 76% dei casi non viene rispettata la legge europea 2013 bis

Dopo 4 anni lavora 72,8% dei laureati, ma uno su due è precario

Dopo 4 anni lavora 72,8% dei laureati, ma uno su due è precario

Lo comunica l'Istat nel suo report 'I percorsi di studio e lavoro dei diplomati e dei laureati'