Lunedì 10 Ottobre 2016 - 19:45

Brunetta: Pd è morto, come la 'schiforma' Renzi-Boschi e l'Italicum

Il post su Facebook del capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati

Brunetta: Il Pd è morto e con lui la 'schiforma' Renzi-Boschi e l'Italicum

 Il Partito democratico come lo abbiamo conosciuto fino ad oggi è morto, non esiste più. La riforma Renzi-Boschi oltre a spaccare il Paese ha spaccato il Pd, il partito che questa riforma l'ha proposta, votata e imposta". Lo scrive su Facebook Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati.

"Com'è possibile approvare una riforma di 47 articoli della Costituzione, con una maggioranza frutto di un premio dichiarato incostituzionale dalla Consulta e grazie a cinquanta senatori comprati politicamente dallo schieramento opposto, con un partito proponente che in vista del referendum confermativo si spacca proprio sul contenuto della riforma?
Con la morte del Pd, muore anche la 'schiforma' Renzi-Boschi, muore anche l'Italicum. Questo assurdo disegno egemonico è già stato sconfitto dalla storia politica di queste convulse settimane. Il 4 dicembre saranno i cittadini italiani, con un forte e deciso No, a mettere il sigillo, a chiudere la parentesi di democrazia dentro la quale viviamo da quasi cinque anni".

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Migranti soccorsi dalla nave Diciotti della Guardia Costiera italiana sbarcano a Pozzallo

Sbarcati a Pozzallo i 450 migranti. Sì da Spagna e Portogallo. Salvini: "Successo politico"

Oltre Germania, Francia e Malta anche i due paesi iberici prenderanno una quota di persone. Il "no" di Praga. Difficile gestire così i prossimi sbarchi

SPAIN-MIGRANTS-EU-PROACTIVA-OPEN-ARMS

Migranti, Open Arms al largo della Libia. Salvini: "In Italia non ci arrivano"

Un altro tira e molla tra l'Italia e una Ong, dopo la vicenda Lifeline di fine giugno

Presentazione del XVI Rapporto annuale dell’INPS

Dl dignità, governo contro Boeri. Lui ribatte: "I dati non si fanno intimidire"

Il ministro del Lavoro si era scagliato contro le lobby che avrebbero modificato la relazione tecnica sul decreto

Luigi Di Maio ospite di "In Onda"

Decreto dignità, Di Maio: "Relazione modificata da lobby". Mef smentisce

Il ministro del Lavoro contro il numero apparso nella relazione tecnica al decreto