Lunedì 03 Aprile 2017 - 17:45

Brunetta: Berlusconi erede di se stesso, con lui siamo al 40%

"Non credo che la componente salviniana sia maggioritaria"

Brunetta: Berlusconi erede di se stesso, con lui siamo al 40%

"L'erede di Berlusconi? È Berlusconi. Perché è il fondatore, colui che ha messo insieme il centrodestra. Dopodiché tra mille anni ci sarà un rinnovo. Questo lo dobbiamo a Berlusconi, e lo dico con simpatia e affetto: per tutti i torti che ha subito e i meriti che ha avuto. Non è pensabile un centrodestra unito che vinca senza che a vincere sia stato Berlusconi". Lo ha detto Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, intervenendo a "Corriere Live".

"Il centrodestra può arrivare al 40%: non credo che la componente salviniana sia maggioritaria dentro questo 40%. Salvini è fondamentale, ma non ha la maggioranza della coalizione. Mi chiedo, Zaia è salviniano? Maroni? Io vedo nella biodiversità del centrodestra una sua grande ricchezza. Alfano e Verdini? Hanno fatto una scelta strutturale nel mettersi con Renzi, non c'è spazio per il pentimento. Parisi? Parisi non ha un voto, s'è montato la testa. Vuol fare un partito? Auguri, vedremo se riuscirà a raccogliere le firme per presentarsi al voto. Ha fatto 200 interviste, ma per dire cosa?".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Piazza Montecitorio - Manifestazione del M5S contro il Rosatellum

M5S, Morra: "Alleanze? Chi vuole combattere per nostro programma ben venga"

Il senatore commenta le parole di Beppe Grillo e ribadisce la linea di Di Maio, senza escludere dunque apporti esterni dopo il voto

Liliana Segre, reduce di Auschwitz

Chi è Liliana Segre, sopravvissuta all'Olocausto e nuova senatrice a vita

Vittima delle leggi razziali del fascismo, il 30 gennaio 1944 venne deportata con il padre in Germania e poi al campo di concentramento di Birkenau-Auschwitz

Porta a porta, ospiti Danilo Toninelli e Matteo Orfini

Pd, Orfini: "LeU? Evitiamo scenari confusi alla D'Alema. No larghe intese"

Per il presidente del Partito democratico Renzi è la prima scelta per palazzo Chigi, senza escluderne però altri. E l'obiettivo da raggiungere alle urne è il 25%

Milano, convegno "Fare pace è un'impresa"

Olocausto, Mattarella nomina Liliana Segre senatrice a vita

Sopravvissuta ai campi di concentramento, ha ricevuto la carica per il suo impegno nel campo sociale