Venerdì 02 Settembre 2016 - 13:00

Briatore: La politica è una tragedia, anche Renzi non sta riuscendo

L'imprenditore conferma di non aver intenzione di "scendere in campo"

Briatore: La politica è una tragedia, anche Renzi non sta riuscendo

"La politica è una tragedia. I politici, esclusa una percentuale minima, sono persone che non hanno mai lavorato un'ora nella loro vita. E poi non puoi incidere. Se io vado in un posto mio e vedo una sedia blu e la voglio bianca, il giorno dopo è bianca. In politica, invece, il giorno dopo è bluette, poi marrone e forse bianca non lo diventa mai. Non c'è il potere per incidere. I politici sanno tutto di tutto, poi cambiano ideaà vivono in salotti fuori dal mondo e il loro target è mantenere lo stipendio che hanno". Così l'imprenditore Flavio Briatore intervistato da OpinioneModa.com spiega perchè non ha intenzione di entrare in politica. "Anche Berlusconi, che ha fatto bene nelle sue aziende, in politica non è riuscito, ora ci sta provando Renzi ma non ci sta riuscendo", aggiunge.

CAMMINO CON BERLUSCONI, E' IN RIPRESA. "Berlusconi ha 80 anni, ne dimostra dieci in meno ed è pieno di entusiasmo. Al mattino alle 10 lo vado a trovare e facciamo un'ora di passeggiata. Lui deve camminare e io sono uno dei suoi motivatori. Ha un passo incredibile, si sta riprendendo molto bene se pensi che un mese fa era in ospedale. E' un fenomeno anche sotto questo punto di vista". 

TRUMP E' UN FENOMENO. "Donald Trump è un fenomeno per arrivare dove è arrivato lui in America. Ha buttato giù 16 birilli mica da ridere, tutta gente che era parte dell'establishment politico. La gente si è messa con Donald perché è uno che non fa politica, che ha fatto successo. Che è anche fallito, ma l'America te lo perdona. In Italia se ti scade una cambiale da 1.200 euro sei rovinato per tutta la vita. E' un paese di cattivi, di gelosi. La gente in Italia non vuol fare e adora che vada male a chi fa" dice Briatore parlando della candidatura del magnate Donald Trump alle presidenziali Usa. "Il più grande nemico di Trump - aggiunge - è il suo partito ma è riuscito a crearsi il suo successo parlando alla gente".

TURISMO. "Sono convinto che l'Italia dovrebbe vivere di turismo perché è l'unica azienda per cui puoi accendere la chiave e partire. Invece noi facciamo di tutto per non farla partire e complicare la vita ai turisti. Siamo un Paese che nonostante le risorse naturali che ha non fa niente. Ho visto che la Germania ci ha superati, mi sembra una roba da matti. Ma facendo questo lavoro in Italia ti accorgi che è possibile. Può darsi che un giorno anche la Polonia ci sorpassi..." ha detto Briatore.

 "Io lavoro per hobby. Quando hai dentro l'essere imprenditore, pensi che quando crei situazioni nuove, crei anche posti di lavoro. La motivazione e la soddisfazione che ti fanno andare avanti sono il creare posti di lavoro. 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Obama durante l'intervento a Seeds and Chips in Fiera

Lo chef Cerea: Obama ha mangiato il cannoncino e mi ha detto 'It's delicious'

"Io mi sono sentito felicissimo! Renzi invece ne ha voluti addirittura due"

Arbore racconta Mariangela Melato: Mai sposati, ma è come se lo fossimo

Arbore racconta Mariangela Melato: Mai sposati, ma come se lo fossimo

Ottant'anni il 24 giugno, il cantante e conduttore si lancia in una nuova impresa e la dedica al suo amore di un tempo

Arbore: Il Teatro Valle sia dedicato a Mariangela Melato

Arbore: Il Teatro Valle sia dedicato a Mariangela Melato

"Sono disposto a dare il regalo che Mariangela mi ha fatto prima di andarsene: un quadro bellissimo che stava sul suo camino"

Chiara Ferragni e Fedez continuano la vacanza a Miami

Fedez chiama Chiara Ferragni sul palco: Mi vuoi sposare?

Il rapper sceglie la città di Romeo e Giulietta per chiedere la mano alla fashion blogger, nel giorno del suo 30° compleanno