Giovedì 23 Giugno 2016 - 18:45

Brexit, exit poll: Fronte 'remain' al 52%, 'leave' al 48%

Milioni di britannici chiamati ad esprimersi sulla permanenza o meno nell'Unione Europea. Farage: Vincono loro

Regno Unito, i politici al voto sulla Brexit

Secondo l'exit poll diffuso da YouGov subito dopo la chiusura dei seggi sulla Brexit nel Regno Unito, il fronte 'remain' vincerebbe con il 52%, quello del 'leave' perderebbe con il 48%. Lo ha fatto sapere l'istituto su Twitter. E subito dopo la diffusione dei dati, Il leader dell'Ukip, Nigel Farage, ha ammesso a Sky News: "Sembra che il 'remain' sarà in vantaggio".

Per la Ue e il Regno Unito questo è il giorno della verità: 46,5 milioni di elettori sono stati chiamati alle urne per rispondere a una domanda che inciderà sul futuro dell'Europa: "Vuoi che il Regno Unito rimanga un membro dell'Unione europea o vuoi che lasci l'Unione Europea?". Potevano votare al referendum tutti i cittadini britannici e irlandesi con più di 18 anni residenti nel Regno Unito e i cittadini del Commonwealth, con residenza permanente nel Paese, e gli inglesi che hanno vissuto all'estero meno di 15 anni. Nella notte e domattina i risultati.

Il fronte del 'remain' durante tutta la giornata è parso leggermente in vantaggio, pur preannunciando una sfida all'ultimo voto. A favore della permanenza si sono schierati personaggi del calibro del premier, il conservatore David Cameron, e del leader laburista Jeremy Corbyn, uniti per la prima volta nello stesso obiettivo. Per la campagna del 'leave' si sono spesi invece l'ex sindaco di Londra, Boris Johnson e il leader del partito euroscettico Ukip, Nigel Farage.

I SONDAGGI. Secondo l'ultimo sondaggio Ispos/Mori sul referendum di oggi condotto su 1.592 cittadini tra martedì e mercoledì, il 52% degli elettori britannici avrebbe votato per rimanere in Europa, contro il 48% dei favorevoli alla Brexit. La forbice si aprirebbe secondo Populus: il fronte per la permanenza del Regno Unito nell'Ue dovrebbe vincere con il 55% dei voti, contro il 45% dei sostenitori del 'leave'. Sul tema delle scommesse, la probabilità implicita che il popolo britannico voti per restare nell'Unione europea è salita all'86%, secondo quanto riferito da Betfair, uno dei colossi delle scommesse online.

NO EXIT POLL. Niente exit poll per il referendum dopo che i seggi chiuderanno alle 22 locali (le 23 italiane). A differenza delle ultime elezioni generali, le maggiori reti britanniche non ne diffonderanno ritenendo il margine di errore troppo ampio. Per conoscere i risultati del conteggio che inizierà subito dopo la chiusura delle urne, dunque, sarà necessario attendere sino al cuore della notte. Gli esiti dei singoli seggi sono previsti tra le 3 e le 5 italiane di domani, mentre il risultato definitivo dovrebbe essere annunciato tra le 7 e le 8 dalla presidente della Commissione elettorale, Jenny Watson, a Manchester, nel nord dell'Inghilterra.

BORSE POSITIVE. Convinto rally di Piazza Affari, in scia alle attese per l'esito del referendum britannico che dovrebbe vedere la prevalenza dei favorevoli alla permanenza nell'Unione europea. Gli ultimi sondaggi vanno infatti nella direzione di un vantaggio del fronte dei "Bremain". L'attenuarsi del rischio Brexit ha spinto la sterlina a toccare i massimi annui contro il dollaro sopra quota 1,49. In chiusura l'indice Ftse Mib ha guadagnato il 3,71% a un soffio da quota 18 mila (17.966 punti).

Le Borse europee chiudono positive nel giorno del referendum sulla Brexit. A Londra il Ftse100 ha terminato in rialzo dell'1,23% a 6.338,1 punti, il Dax di Francoforte è salito dell'1,85% a 10.257,03 punti e il Cac40 di Parigi si è fermato a 4.465,9 punti, l'1,96% in più rispetto al dato precedente. Incremento di poco sopra del 2,11% a 8.885,3 punti per l'Ibex di Madrid.

 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Gerusalemme capitale, ancora proteste in tutto il mondo musulmano

Gerusalemme, 2 palestinesi morti e oltre 100 feriti nelle proteste

La prima "giornata della rabbia". Le vittime sono due uomini. Hamas invita ad assediare le ambasciate Usa nel mondo

Migranti, affondato un barcone al largo delle coste libiche

Migranti, Gentiloni attacca: "Inaccettabile indisponibilità di alcuni Paesi"

Il premier al vertice Ue di Bruxelles: "Le regole non sono optional". Unicef: "400 bambini annegati nel Mediterraneo nel 2017"

Olanda, accoltellamento a Maastricht: almeno due morti

Diverse persone ferite nella città al confine tra Belgio e Olanda. Non si sa se si tratta di terrorismo

Francia, treno travolge scuolabus vicino a Perpignan

Francia, scontro treno-scuolabus vicino Perpignan: morti quattro adolescenti

Il pullman che trasportava i ragazzini dal liceo di Millas spaccato a metà nell'impatto, come feriscono alcuni testimoni