Sabato 25 Giugno 2016 - 16:00

Brexit, verso negoziati informali prima di notifica uscita

Lo ha detto il direttore della campagna 'Vote Leave', che ha promosso l'uscita del Paese dall'Ue

Leader dei 'Leave'

Londra (Regno Unito), 25 giu. (LaPresse/Reuters) - Il Regno Unito dovrebbe iniziare negoziati informali sull'uscita dall'Unione europea goù prima di invocare l'articolo 50 del Trattato di Lisbona. Ad affermarlo è Matthew Elliott, direttore della campagna 'Vote Leave', che ha promosso l'uscita del Paese dall'Ue al referendum di giovedì scorso. "Non riteniamo ci sia bisogno di invocare subito l'articolo 50", ha detto in un'intervista a Reuters. "E' meglio che le acque si calmino durante l'estate e in quel periodo ci siano negoziati informali con gli altri Stati", ha spiegato.

Tra i temi da affrontare per raggiungere una piena intesa sulla nuova relazione del Regno Unito con l'Ue, per Elliott, ci sono il contributo di Londra a Bruxelles, l'accesso al mercano unico, i passaporti per i servizi finanziari.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Polizia di New York: "Esplosione a Manhattan, origine sconosciuta"

Si è verificata tra la 42esima strada e la 8th Avenue. Evacuate le linee metro. Secondo i media ci sarebbero feriti e un arrestato

Russian President Vladimir Putin addresses officials of Rostec high-technology state corporation at the Novo-Ogaryovo state residence outside Moscow

Putin ordina il ritiro delle truppe russe dalla Siria

Il presidente ha avuto un colloquio a sorpresa con il suo omologo siriano Bashar al-Assad

Saudi Arabia's King Salman bin Abdulaziz Al Saud presides over a cabinet meeting in Riyadh

Nuova svolta in Arabia Saudita: riaprono i cinema dopo 35 anni

Dopo le donne alla guida, il re Salman decide di riaprire le sale cinematografiche vietate dagli anni '80

Ue-Israele, Mogherini riceve Netanyahu

Gerusalemme, Netanyahu: "È capitale Israele, anche Paesi Ue lo riconosceranno"

Il premier israeliano parla di fronte all'Unione Europea insieme all'alto rappresentante per gli Affari esteri Federica Mogherini