Mercoledì 29 Marzo 2017 - 11:30

Brexit, lettera di notifica a Tusk alle 13.30. May: Ora stiamo uniti

Avviato l'iter formale per l'uscita dall'UE: seguiranno due anni di trattative con Bruxelles. Crolla la sterlina sotto attacco

Brexit, la lettera di notifica consegnata a Tusk alle 13.30. May: Ora stiamo uniti

La prima ministra britannica Theresa May ha firmato la lettera con la quale il Regno Unito chiede formalmente il ritiro dall'Unione europea. La lettera, nella quale si fa riferimento all'articolo 50 del Trattato di Lisbona che stabilisce l'inizio dei negoziati sull'uscita dalla Ue, sarà consegnata in giornata a Bruxelles al presidente del Consiglio europeo Donald Tusk. Il governo britannico ha pubblica una foto nella quale la premier firma la lettera nella sua residenza al numero 10 di Downing Street, con una bandiera britannica, la Union Jack, al suo fianco.

LEGGI ANCHE Anticipazioni discorso May: Ora di unità, rappresento tutti

Si prevede che la lettera sarà consegnata a Tusk alle 13.30 dall'ambasciatore del Regno Unito presso l'Unione Europea, Tim Barrow. In seguito May rilascerà una dichiarazione parlamentare che confermerà l'avvio dei negoziati sul "divorzio" britannico. Si prevede, inoltre, che la "premier" tenga in mattinata una riunione di Governo prima di andare in Parlamento. Stando alle anticipazioni del suo discorso, pare che Theresa May sottolinearà la sua promessa di rappresentare "ogni persona nel Regno Unito", compresi i cittadini dell'Unione europea, nel corso dei due anni di negoziati con Bruxelles.

"La mia ferma decisione è ottenere un accordo giusto per tutti in questo Paese. Mentre affrontiamo le opportunità che ci si prospettano, i nostri valori condivisi, gli interessi e le ambizioni possono, e devono, incontrarsi" evidenzierà la premier. "Noi siamo un'unione di popoli e nazioni con una storia gloriosa e un futuro luminoso. E ora che è stata presa la decisione di lasciare l'Unione europea, è il momento di stare uniti" aggiungerà. Una volta che la lettera sarà consegnata inizierà il conto alla rovescia per il "divorzio" britannico, previsto per il 29 marzo 2019, al termine del periodo di trattative. 

 

STERLINA PRECIPITA.  Sterlina sotto attacco sui mercati valutari, nel giorno dell'avvio della procedura di uscita dalla Ue del Regno Unito. Nel cambio con il dollaro, il pound scende dello 0,37% a 1,241185 sterline per dollaro, mentre il cambio euro-sterlina sale dello 0,35% a 0,87111.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

U.S. President Donald Trump views a drone aircraft used to patrol the border at U.S. Customs and Border Patrol facility in Yuma

No trans in esercito Usa, Trump: "6 mesi a Pentagono per applicarlo"

La Casa Bianca sta preparando le direttive da inviare nei prossimi giorni

Carla Bruni si confessa: "Andare via dall'Eliseo? Un sollievo"

Carla Bruni si confessa: "Andare via dall'Eliseo? Un sollievo"

Vede anche di buon occhio che Sarkozy abbia lasciato la politica

Concerto annullato a Rotterdam per minaccia terroristica

Concerto annullato per rischio attentato con gas a Rotterdam

Il sindaco della città: "Trovato van con bombole. Non è chiaro se sia riconducibile all'allarme giunto dalla Spagna". Fermato il conducente

Usa, lascia inviato per la scienza: "Trump nuoce al Paese"

Usa, lascia inviato per la scienza: "Trump nuoce al Paese"

Daniel Kammen contro ambigua condanna dei suprematisti bianchi a Charlottesville