Martedì 24 Gennaio 2017 - 11:00

Brexit, respinto ricorso May. Corte Suprema: Deve votare Parlamento

Non è necessario l'assenso dei parlamenti di Nord Irlanda, Scozia e Galles perché sia attivato articolo 50 del Trattato di Lisbona

Brexit, respinto il ricorso del governo May. Corte Suprema: Deve votare il Parlamento

Il Parlamento del Regno Unito deve autorizzare l'attivazione dell'articolo 50 per l'avvio dell'iter di uscita del Paese dall'Unione europea. Lo ha stabilito la Corte suprema britannica. Con questa decisione, la massima istanza della giustizia del Regno Unito ha respinto il ricorso che era stato presentato dal governo della premier Theresa May contro una sentenza precedente, che obbligava alla consultazione del parlamento prima che l'articolo 50 del Trattato di Lisbona fosse notificato. La Corte suprema ha inoltre stabilito che non sia necessario l'assenso dei parlamenti di Irlanda del Nord, Scozia e Galles perché sia attivato l'articolo 50 con cui avviare l'iter di uscita dall'Unione europea.  

GOVERNO: DELUSI MA RISPETTIAMO DECISIONE.  "Il governo è deluso" dalla decisione della Corte suprema britannica, che ha stabilito il Parlamento di Londra debba approvare l'avvio dei negoziati per l'uscita dall'Unione europea, "rispetterà il verdetto e farà tutto il necessario per applicarlo". Lo ha dichiarato il procuratore generale, Jeremy Wright.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Jena, Angela Merkel alla conferenza "Citizens' dialogue on the future of Europe"

Migranti, Berlino: "Accordo con Grecia, intesa vicina anche con Italia"

Al centro i respingimenti al confine dei profughi che abbiano già chiesto asilo in altri Paesi europei

Si ribalta pullman Flixbus in viaggio verso Berlino: 16 feriti

Il mezzo è finito in un fossato, si indaga sulla dinamica. Sei persone in gravi condizioni

Bari, iniziativa Coldiretti per salvare il grano italiano

Motovedetta italiana salva 170 migranti. Salvini attacca: "Non avvertiti"

Il barcone era nelle acque Sar maltesi ed è stato riaccompagnato dalle motovedette di La Valletta verso quelle italiane. Il ministero degli Interni: "Li riportino a Malta"