Venerdì 01 Luglio 2016 - 14:30

Brexit mette in fuga EasyJet: chiesta licenza in altro Paese Ue

Avviate le discussioni per ottenere un certificato di operatore aereo in uno Stato diverso dal Regno Unito

Brexit mette in fuga EasyJet: chiesta licenza in altro Paese Ue

EasyJet non ama la Brexit. La compagnia aerea, a otto giorni dalla vittoria del 'leave' in Regno Unito, ha chiesto un certificato di vettore aereo in "un'altra nazione dell'Unione europea". "EasyJet sta facendo pressione sul governo del Regno Unito e sulla Ue perché assicurino il mantenimento di un mercato aereo completamente liberalizzato e deregolato all'interno del Regno Unito e dell'Europa. Questo vorrebbe dire che EasyJet e tutte le compagnie aeree europee potrebbero continuare a operare come fanno oggi, e questo obiettivo è stato supportato dalle compagnie europee, con Airlines for Europe, la principale associazione europea delle compagnie aeree", si legge in un comunicato stampa.

LEGGI ANCHE La Brexit fa crollare la sterlina del 10%, in rosso Piazza Affari

"Nell'ambito dei piani di emergenza di EasyJet prima del referendum abbiamo avuto discussioni informali con diversi regolatori europei per la concessione di un certificato di operatore aereo in un Paese europeo che consenta a EasyJet di volare in Europa come facciamo oggi", prosegue la nota, specificando che "EasyJet ha ora iniziato il processo formale" per acquisire tale certificato.

"Finché l'esito delle negoziazioni tra Regno Unito e Unione europea non sarà più chiaro, EasyJet non ha la necessità di apportare altri cambiamento operativi o strutturali", prosegue la compagnia aerea, sottolineando che "non abbiamo progetti di spostarci da Luton, la nostra casa per 20 anni".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

FILES-CHINA-POLITICS-DIPLOMACY

Dazi, accordo Usa-Cina: "Non combatteremo una guerra commerciale"

Dopo mesi di crescenti tensioni, siglata la 'pax economica'

CHINA-US-POLITICS-TRADE

Iran, le sanzioni Usa aprono opportunità economiche alla Cina

E Washington rischia una costosa situazione di stallo

Delivery riders pay tribute to Leicester City triumph

Deliveroo rende azionisti tutti e 2mila i dipendenti, anche in Italia

Con le share option, spiega il ceo Will Shu, tutti i lavoratori saranno "proprietari dell'azienda"

L'Economia del Corriere compie un anno: evento L’Italia genera futuro alla Borsa di Milano

Il contratto Lega-M5S spaventa i mercati. Vendita sui Btp e Borsa giù

Ha colpito soprattutto l'idea (poi smentita dai due partiti) di chiedere a Draghi di cancellare 250 miliardi di titoli di Stato