Martedì 05 Luglio 2016 - 10:00

Brexit, Juncker: Johnson e Farage non sono patrioti

"I veri patrioti non abbandonano la nave quando la situazione diventa difficile", attacca il presidente della Commissione Ue

Brexit, Juncker: Johnson e Farage non sono patrioti

"I radiosi eroi della Brexit ora sono eroi tristi. Johnson e Farage hanno lasciato il palcoscenico ora, dopo aver portato il Regno Unito alla Brexit. Sono retro-nazionalisti, non sono patrioti perchè i veri patrioti non abbandonano la nave quando la situazione diventa difficile". Così il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, in apertura della sessione plenaria del Parlamento Ue a Strasburgo. "Speriamo che il Regno Unito sia un partner vicino a noi anche dopo l'uscita, ma lo ribadisco: l'accesso al mercato unito comporta l'accettazione di tutte e quattro le libertà, compresa la libera circolazione. Non sarà un mercato unico 'à la carte'". Così il presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, in apertura della sessione plenaria del Parlamento Ue a Strasburgo.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

US-POLITICS-ECONOMY-IMF-WORLDBANK-SPRING-MEETINGS

La Francia avverte l'Italia: "Se non rispetta impegni a rischio stabilità dell'eurozona"

Il ministro dell'Economia Bruno Le Maire lancia l'allarme e ricorda: "In Europa ci sono regole da rispettare"

VENEZUELA-ELECTION-PREPARATIONS

Venezuela stremato al voto per le presidenziali: Maduro verso la rielezione

Urne aperte fino alle 18 (mezzanotte in Italia). Schierati circa 300mila militari e poliziotti

Germania, festival neonazista per celebrare il compleanno di Hitler

Germania, due morti in una sparatoria a Saarbrücken

Non si tratterebbe di attentato, ma di un crimine in ambiente familiare