Giovedì 19 Luglio 2018 - 14:15

Brexit, allarme Ue sul negoziato: "Prepariamoci a ogni eventualità"

È l'avvertimento lanciato dalla Commissione Ue agli Stati membri

I Paesi dell'Ue e le imprese devono "intensificare i loro preparativi" per le ripercussioni che avrà l'uscita del Regno Unito dall'Unione europea, in particolare anche nel caso di un fallimento dei negoziati sul divorzio. È l'avvertimento lanciato dalla Commissione Ue agli Stati membri.

L'esecutivo, in un documento, "invita gli Stati membri e gli attori privati a intensificare i loro preparativi" prevedendo tutti gli scenari, sottolineando che "se l'accordo di uscita non sarà ratificato prima del 30 marzo del 2019 non ci sarà un periodo di transizione e il diritto dell'Ue smetterà di essere applicato" al Regno Unito. Il divorzio è in programma per il 29 marzo del 2019.

"Non c'è ancora certezza che ci sarà un accordo di ritiro già ratificato per quella data", sottolinea la Commissione Ue.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Survivor voice Europa - Incontro internazionale delle vittime dei preti pedofili

Preti pedofili: 70 anni di abusi in Pennsylvania

Un grand jury ha riconosciuto la colpa di 300 sacerdoti sul oltre mille bambini

La nave Aquarius torna in mare a Marsiglia

L'Aquarius sbarca a Malta. Sei Paesi Ue accoglieranno i migranti

Via libera per l'attracco a La Valletta. Francia, Portogallo e Spagna coinvolti per la redistribuzione di 141 persone a bordo e di altre 103 su altre navi

TURKEY-ECONOMY-CURRENCY

Lira turca in bilico, Erdogan: "Boicotteremo prodotti elettronici Usa"

Dopo la ripresa e il sospiro di sollievo dei mercati, il nuovo annuncio rischia di riaffossare la moneta

Londra, auto contro le barriere fuori dal Parlamento: un arresto

Londra, auto contro barriere davanti al Parlamento: arrestato un uomo. "E' terrorismo"

Si indaga sul conducente, feriti alcuni passanti. Polizia e ambulanze sul posto, chiusa la stazione di Westminster