Giovedì 20 Ottobre 2016 - 17:30

Brexit, Hollande: Se May vuole una uscita dura, negoziati saranno duri

Il presidente francese ha fatto riferimento alla premier britannica durante il Consiglio europeo a Bruxelles

Brexit, affondo di Hollande: Se May vuole un'uscita dura, i negoziati saranno duri

 "Se Theresa May vuole una Brexit dura, avrà negoziati duri". Lo ha dichiarato il presidente francese, François Hollande, al Consiglio europeo, facendo riferimento alla premier britannica Theresa May. Il vertice è il primo per May, dopo che ha assunto la guida del governo britannico a luglio, e secondo le attese la premier informerà di persona i colleghi che la notifica formale di richiesta di uscita dell'Ue sarà presentata nel marzo prossimo.

La premier era intervenuta nella stessa sede: "Questo è il mio primo Consiglio europeo e sono qui con un messaggio molto chiaro: il Regno Unito lascerà l'Ue ma continuerà ad avere un ruolo completo, sino a quando lasceremo, e dopo che avremo lasciato saremo un partner forte e sicuro. È nell'interesse di entrambi, il Regno Unito e l'Ue, che continuiamo a lavorare strettamente assieme, anche a questo summit".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

ITALY-MIGRATION

Nave Diciotti, con 177 migranti, bloccata da Salvini a Lampedusa

L'unità è intervenuta in acque Sar maltesi per prendere a bordo le persone. La Valletta non li vuole e l'Italia nemmeno. Attacchi sui social

KOFI ANNAN

È morto Kofi Annan, ex segretario generale dell'Onu e premio Nobel per la Pace

È stato il primo africano nero a ricoprire quel ruolo, dal 1997 al 2006. Aveva 80 anni

Spagna, un anno fa attacco a Barcellona: la città ricorda le vittime

Barcellona commemora attacco Rambla divisa su questione Catalogna

In un doppio attentato tra il centro città e Cambris persero la vita 16 persone, tra cui due italiani

India, allagamenti per forti piogge

India, alluvioni in Kerala: 324 morti, oltre 220mila sfollati

Situazione drammatica dopo dieci giorni di piogge incessanti. In tutto lo Stato le vittime sono oltre 800