Sabato 11 Marzo 2017 - 10:45

Brasile, uccise e fece a pezzi la ex: portiere torna a giocare in Serie C

Bruno Fernandes è accusato di aver rapito e fatto a pezzi la ex compagna e di aver dato il corpo da mangiare ai cani

Brasile, uccise e fece a pezzi la ex: portiere torna a giocare in Serie C

Il Boa Esporte, club che milita nella  Serie C brasiliana, ha annunciato l'ingaggio del portiere Bruno Fernandes de Souza, due settimane dopo l'uscita dal carcere in attesa dell'appello contro una condanna per omicidio. Il 32enne calciatore brasiliano, che non gioca una partita ufficiale da sette anni, ha accettato un contratto di due anni con la squadra dello Stato del Minas Gerais. Fernandes è stato condannato a 22 anni di prigione in primo grado nel 2013 per la presunta partecipazione all'omicidio della sua ex fidanzata Eliza Samudio. Il giocatore è stato rilasciato il 24 febbraio dopo la concessione dell'habeas corpus da parte di un giudice della Corte suprema. In carriera Fernandes ha militato anche nell' Atletico Mineiro, Corinthians e Flamengo. Secondo l'accusa, la giovane era stata rapita, uccisa, fatta a pezzi e il corpo era stato dato da mangiare ai cani.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

L'Angelus della Domenica di Papa Francesco

Barcellona, la condanna del Papa: "Violenza offende Creatore"

Francesco esprime il suo cordoglio per le vittime degli attentati dove hanno perso la vita 14 persone, tra cui due italiani

Viminale. Riunione del Comitato per l'Ordine e la sicurezza

Barcellona, Minniti: "In Italia attenzione a obiettivi a rischio"

Il ministro dell'Interno invita a tenere alta l'allerta su alcuni luoghi sensibili nel Paese

Barcellona, Luca Russo seconda vittima. Ultimo post: Moriamo senza portare via nulla

Luca Russo di Bassano è la seconda vittima. La fidanzata è ferita

Viveva a Bassano del Grappa, scriveva su fb: "Moriamo senza portare via nulla"

Barcellona, caccia al 17enne Moussa Oukabir: il presunto autore della strage

Barcellona, caccia al 17enne Moussa Oukabir: il presunto autore della strage

Sarebbe armato e viene considerato pericoloso. Suo fratello è stato arrestato ieri