Lunedì 29 Agosto 2016 - 16:00

Brasile, Rousseff si difende: L'impeachment è un golpe

La presidente sospesa potrebbe essere destituita dall'incarico

Brasile, Rousseff si difende: L'impeachment è un golpe

L'impeachment è un "golpe" che "porterà all'elezione indiretta di un governo usurpatore". La presidente sospesa del Brasile, Dilma Rousseff, si difende in Senato contro il processo a suo carico. Sente "il gusto amaro e aspro dell'ingiustizia" e ha insistito sulla sua innocenza, avvertendendo che da parte sua non bisogna aspettarsi "un ossequioso silenzio" di fronte ai "codardi che pretendono di attentare allo Stato di diritto". Il giudizio politico a suo carico, che potrebbe portare alla sua destituzione dall'incarico, si concluderà con il voto in aula. Rousseff è arrivata in Senato accompagnata da alcuni dirigenti di sinistra, fra cui il suo predecessore e padrino politico Luiz Inacio Lula da Silva, ed è stata acclamata da circa 200 simpatizzanti, che si erano radunati davanti al Parlamento sotto rigidi controlli di polizia.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

FILE PHOTO: Newly inaugurated U.S. President Donald Trump salutes as he presides over a military parade during Trump's swearing ceremony in Washington

Usa, Trump vieta l'esercito ai trans: Militari devono vincere

Il presidente americano scatena le polemiche per la sua decisione: "L'esercito non può sostenere il tremendo costo medico e il disagio che i trangender nell'esercito comportebbero"

Nord Corea: Pronti ad attacco nucleare al cuore degli Usa

Nord Corea: Pronti ad attacco nucleare al cuore degli Usa

La minaccia arriva in risposta ai commenti del direttore della Cia, Mike Pompeo, secondo il quale l'amministrazione Trump dovrebbe trovare un modo per separare Kim dal suo arsenale

Sarraj incontra Gentiloni e chiede navi italiane in acque libiche

Stretta di mano tra il primo ministro italiano e il capo del governo di unità nazionale libica

Migranti, Corte Ue: Anche in emergenza spetta a Paese d'arrivo esame richieste d'asilo

Emergenza migranti, Corte Ue: Asilo spetta a Paese d'arrivo

Nessuna deroga al regolamento di Dublino. Avvocatura europea: "Respingere ricorsi di Slovacchia e Ungheria su relocation"