Martedì 07 Giugno 2016 - 19:00

Borsa, Milano chiude in rialzo, bene le banche

L'indice Ftse Mib ha chiuso a 17.975,49 punti, in rialzo dell'1,99%

Borsa, Milano chiude in rialzo, bene le banche

Le parole di ieri di Janet Yellen non hanno lasciato indifferenti i mercati europei quest'oggi, con le principali piazze del Vecchio Continente che hanno chiuso in rialzo. Parlando del mercato del lavoro, la Governatrice della Fed ha lasciato praticamente aperta ogni opzione sul tavolo sul fronte della gestione della politica monetaria statunitense. Gli operatori di mercato e gli investitori hanno tentano di interpretare ogni sfumatura del discordo per capire se esiste ancora la possibilità che la Banca centrale Usa alzi i tassi nel corso della prossima riunione del 14 e 15 giugno. Le parole di Janet Yellen hanno avuto un effetto immediato anche sul mercato valutario, con il cambio fra la moneta unica europea e il biglietto verde americano che si è portato in area 1,135 da metà maggio. Il cambio tra le due divise ha così proseguito il movimento rialzista intrapreso venerdì scorso dopo la diffusione dei dati del mercato del lavoro Usa in maggio. La numero uno della Fed ha invitato a non leggere troppo un singolo dato, sottolineando la crescita dei salari negli Usa sta finalmente accelerando nonostante il deludente dato di venerdì. Rimangono ferme però le incertezze legate al contesto macroeconomico, come ad esempio l'imminente voto cui sono chiamati i cittadini britannici per la permanenza in Ue. Anche il petrolio ha spinto le quotazioni nel settore energetico europeo, con il Brent che ha raggiunto i 51 dollari al barile e rinnovato i massimi del 2016. Tutto ciò mentre sul fronte delle commodity i principali metalli preziosi hanno fatto segnare delle prese di beneficio, con l'oro in ribasso del -0,33% a 1241.91 dollari all'oncia. A Piazza Affari il Ftse Mib ha chiuso a 17.975,49 punti, in rialzo dell'1,99%.

Hanno brillato i titoli bancari con i maggiori rialzi per Banca Popolare (+6,10% a 3,27 euro) e Bpm (+7,59% a 0,5355 euro). Denaro anche per Mps, che ha guadagnato il +5,22% a 0,6150 euro, e Bper che ha chiuso a 4,49 euro (+4,66%). Ad agevolare la performance del comparto è stata anche la notizia dell'interesse da parte dei soci storici a sottoscrivere l'aumento di capitale di Veneto Banca da parte di un nucleo di azionisti storici.

Fra i migliori cinque titoli della giornata figurano anche Tenaris, +4,94% a 12,74 euro, e Saipem, +5,62% a 0,3795 euro. Il gruppo guidato da Stefano Cao ha brindato ai nuovi contratti conclusi per l'espansione del complesso petrolchimico Rabigh del valore di 183 milioni di euro e all'andamento positivo del prezzo del greggio. Su Saipem, gli analisti nonostante il newsflow positivo si mantengono tuttavia cauti considerando la commessa di piccole dimensioni.

Dopo la brillante performance di Borsa degli ultimi giorni, Cnh Industrial oggi è stato l'unico titolo a chiudere in territorio negativo a 6,865 euro (-0,79%). Sul titolo hanno pesato alcuni elementi di natura tecnica, come la vicinanza alle resistenze statiche di area 7 euro.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Milano, firma del protocollo d'intesa per la crescita delle imprese italiane in Borsa

Borse, Piazza Affari supera quota 23mila. Al top dal 2015

Record e ottime prestazioni in tutte le piazze europee. La chiusura a 22.991