Martedì 13 Dicembre 2016 - 11:00

Bonaccini è il nuovo presidente del Ccre

"Sarò il Presidente di tutti, nel segno dell'unità e della trasparenza"

Bonaccini nuovo presidente del Consiglio dei comuni e regioni d'Europa

Stefano Bonaccini, presidente dell'AICCRE e della Regione Emilia-Romagna, è il nuovo presidente del CCRE (Consiglio dei comuni e delle Regioni d'Europa). Lo ha eletto a Maastricht il Comitato direttivo del CCRE. Bonaccini ha ottenuto più voti dell'altro candidato alla Presidenza: Yvan Mayeur, Sindaco di Bruxelles. E' la prima volta nella lunga storia del CCRE (fondato nel 1952), la più grande associazione europea di enti territoriali, che un italiano assume la carica presidenziale. "Sarò il Presidente di tutti, nel segno dell'unità e della trasparenza. L'Unione europea sta attraversando una delle fasi più difficili della sua storia, lo stesso processo di integrazione europea sembra essersi bruscamente arrestato: per l'Europa c'è bisogno di un progetto forte e condiviso e, soprattutto, di una nuova linfa vitale che può e deve essere fornita dagli enti locali e regionali", sono state le prime parole del neo-Presidente.

 

Scritto da 
  • redazione
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

TOPSHOT-ITALY-EUROPE-POLITICS-MIGRANTS

Sbarcati a Pozzallo i 450 migranti. Sì da Spagna e Portogallo. Salvini: "Successo politico". Ue: "Italia ha ragione su cooperazione"

Oltre Germania, Francia e Malta anche i due paesi iberici e l'Irlanda prenderanno una quota di persone. Governo: "Per la prima volta sono sbarcati in Europa"

SPAIN-MIGRANTS-EU-PROACTIVA-OPEN-ARMS

Migranti, Open Arms al largo della Libia. Salvini: "In Italia non ci arrivano"

Un altro tira e molla tra l'Italia e una Ong, dopo la vicenda Lifeline di fine giugno

Presentazione del XVI Rapporto annuale dell’INPS

Dl dignità, governo contro Boeri. Lui ribatte: "I dati non si fanno intimidire"

Il ministro del Lavoro si era scagliato contro le lobby che avrebbero modificato la relazione tecnica sul decreto

Luigi Di Maio ospite di "In Onda"

Decreto dignità, Di Maio: "Relazione modificata da lobby". Mef smentisce

Il ministro del Lavoro contro il numero apparso nella relazione tecnica al decreto