Mercoledì 21 Settembre 2016 - 10:00

Bombe in Usa, Rahami accusato di armi di distruzione massa

Nei diari dell'uomo le lodi ad Al Qaeda e Bin Laden. Materiale comprato su Ebay

Bombe Usa, Rahami accusato di armi distruzione massa. Materiale su eBay

La procura statunitense ha accusato Ahmad Khan Rahami, il principale sospetto per le esplosioni di New York e in New Jersey, per sei reati tra cui l'uso "di armi di distruzione di massa". Nell'accusa, i procuratori hanno specificato che l'uomo ha comprato il materiale utilizzato per fabbricare le bombe artigianali su e-Bay e hanno presentato alcune pagine di un diario personale che il presunto terrorista aveva con sè quando è stato arrestato lunedì dopo una sparatoria con la polizia. "Inshallah (se Dio vuole), il rumore delle bombe sarà sentito nelle strade. E gli spari a portata di polizia. Morte alla vostra oppressione", ha scritto Rahami definendo 'fratello' il defunto leader di al Qaeda, Osama Bin Laden, e lodando il leader di Al Qaeda nella Penisola Arabica, Anwar al-Awlaki, e Nidal Hasan, che uccise 13 persone nella base militare di Fort Hood, in Texas, nel 2009. Alcune delle annotazioni risultano illeggibili perchè il diario è stato danneggiato durante il conflitto a fuoco nel momento dell'arresto a Lindea, cittadina del New Jersey. Rahami, 28enne di origine afghana ma naturalizzato in Usa, è accusato anche di tentato omicidio per aver ferito un agente di polizia durante la sparatoria.

LEGGI ANCHE 'Bombe in Usa, Rahami denunciato dal padre come terrorista'

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Il direttore di Amazon Studios si dimette per accuse di molestie sessuali

Avrebbe inoltre ignorato le denunce di un'attrice su abusi sessuali che avrebbe subito da Weinstein

Bloccato l'ultimo 'travel ban'. L'ira della Casa Bianca: "Grave errore"

Bloccato l'ultimo 'travel ban'. L'ira della Casa Bianca: "Grave errore"

Le restrizioni contenute nel bando riguardano i cittadini di Iran, Libia, Siria, Yemen, Somalia, Ciad e Corea del Nord

Barcellona, proteste contro l'arresto di due leader indipendentisti

Catalogna ribadisce: "Dialogo". Proteste contro l'arresto dei leader indipendentisti

Intanto s'avvicina la scadenza di giovedì, giorno in cui Puigdemont è chiamato a fare chiarezza sulla dichiarazione d'indipendenza

William e Kate annunciano: "Il terzo royal baby nascerà ad aprile"

William e Kate annunciano: "Il terzo royal baby nascerà ad aprile"

Ancora un'incognita il sesso del nuovo membro della famiglia