Martedì 05 Luglio 2016 - 14:15

Bolzano, ritrovati morti i due ragazzi dispersi sul Gran Zebrù

I due erano legati insieme e sono caduti mentre scalavano la parete per raggiungere la vetta

Bolzano, ritrovati morti i due ragazzi dispersi sul Gran Zebrù

I due giovani vicentini dispersi sul Gran Zebrù, in Alto Adige, sono stati trovati senza vita. Il Corpo nazionale del Soccorso alpino e speleologico ha rintracciato questa mattina intorno alle 9 i corpi di Davide Zanon, 21 anni, di San Floriano di Marostica e Deborah Meneghin, 22 anni, di Rosà.

LEGGI ANCHE Cuneo, cade durante arrampicata: morta 52enne

I due ragazzi, entrambi esperti di montagna, erano partiti tra sabato e domenica dal rifugio Canton per la vetta alta 3857 metri del Gran Zebrù, del gruppo Ortles-Cevedale, in provincia di Bolzano. Da ieri sera non si avevano più loro notizie. Sono quindi partiti i sopralluoghi con gli elicotteri, poi sospesi durante la notte per il maltempo e la poca visibilità. Secondo le prime ricostruzioni i due erano legati insieme e sono caduti mentre scalavano la parete per raggiungere la vetta. Sono in corso le fasi di recupero dei corpi.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Blitz allevatori all'Antitrust per la 'Guerra del latte'

Antitrust, al via al 13mo convegno: tra gli sponsor anche Intesa San Paolo

I lavori saranno aperti il prossimo 24 maggio dal Johannes Laitenberger, direttore generale della concorrenza della Commissione europea e dal presidenye Agcom Giovanni Pitruzzella

Bari, turista americana trovata morta in un b&b con lividi sul collo

Fermo, lite culmina in tragedia: pensionato uccide la moglie con un fucile

Le ha sparato tre colpi al petto, durante un litigio in camera da letto

Francavilla, uomo lancia figlia della convivente dal viadotto della A14 e si suicida

La tragedia del cavalcavia. "Filippone non aveva problemi psichici"

Chieti: tre le vittime della follia dell'uomo: la moglie, la figlia e lui stesso. Molti aspetti ancora da chiarire

Presentazione del progetto " Stradeinfesta "

Roma si mobilita per la Casa delle donne. Raggi: "Non la chiuderemo"

A rischio la storica sede di associazioni dei movimenti femministi in via della Lungara. La consigliera M5S Guerini intenderebbe trasformarla in un centro di coordinamento gestito da Roma Capitale