Sabato 12 Marzo 2016 - 18:30

Bologna, writer Blu cancella murales per protesta

"A Bologna non c'è più Blu e non ci sarà più finché i magnati magneranno", scrive l'artista

Bologna, writer Blu cancella murales per protesta

Il writer Blu, uno degli artisti urbani più noti al mondo, ha cancellato alcuni dei suoi murales a Bologna in protesta contro la mostra 'Street Art. Banksy Art & Co', che ospiterà anche alcune delle sue opere. Sul proprio blog Blu oggi scrive: "A Bologna non c'è più Blu e non ci sarà più finché i magnati magneranno. Per ringraziamenti o lamentele sapete a chi rivolgervi". Già dalla notte decine di persone hanno cancellato almeno una decina di graffiti lasciati negli anni da Blu sopra i muri di Bologna, come confermato sul proprio blog dal collettivo di scrittori Wu Ming. Blu, che ha sempre ideato grandi murales con temi sociali, fu inserito dal Guardian nel 2011 tra i dieci migliori artisti di strada del mondo.

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Salvini in piazza a Firenze

Firenze, cade pietra basilica Santa Croce: muore turista spagnolo

La vittima, un uomo di 52 anni, era in vacanza con la moglie che ha assistito all'incidente

Un profeta come si deve

Luz contro la violenza sulle donne con il corto 'Un profeta come si deve'

Un dialogo fra Dio e San Pietro sulla situazione del mondo femminile

Brescia, Polizia Stradale e alcol test

Trasporti, oltre 20mila italiani senza punti sulla patente

Secondo l'analisi di Facile.it. A Napoli il maggior numero di automobilisti a 0 punti davanti a Milano e Roma

Folla per i test di ammissione a medicina all'Università Statale davanti al Forum di Assago

Grammatica questa sconosciuta: 'bocciati' 7 italiani su 10

Solo gli analfabeti funzionali raggiungono il 28%, uno dei tassi più alti in Europa