Martedì 28 Marzo 2017 - 19:00

Bologna, scontro tra pullman e tir sulla A14: 16 feriti

Avvenuto sulla diramazione di Casalecchio, il traffico è bloccato

Bologna, scontro tra pullman e tir: molti feriti

Autostrade per l'Italia comunica che sull'A14 Bologna-Taranto, sulla diramazione di Casalecchio, rimane chiuso il tratto compreso tra Casalecchio e l'allacciamento con l'A14 in direzione di Ancona, a causa dell'incidente avvenuto all'altezza del km 4 nel quale una bisarca ha tamponato un pullman di turisti.
Attualmente sono 16 i passeggeri del pullman feriti: 3 in codice giallo e 13 in codice verde. Gli altri turisti sono stati trasferiti in un'area di servizio per ricevere assistenza in attesa del pullman sostitutivo.

Sul luogo dell'evento, oltre al personale della Direzione 3° Tronco di Bologna, sono intervenute le pattuglie della polizia stradale, i vigili del fuoco e il personale del 118.
All'interno del tratto chiuso è stata resa disponibile una corsia per far defluire il traffico che non risulta più bloccato e al momento si registrano 2 km di coda verso Ancona. La riapertura del tratto è prevista entro le 20.

Autostrade per l'Italia consiglia agli utenti provenienti dalla A1 (Firenze) e diretti verso Ancona, dopo l'uscita obbligatoria a Casalecchio, di percorrere la tangenziale di Bologna per raggiungere l'A14 e proseguire verso Ancona.
 

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Cadaveri di tre alpinisti segnalati sul Monte Bianco

Cadaveri di tre alpinisti segnalati sul Monte Bianco

Non  si esclude che possa trattarsi di un incidente avvenuto in tempi  non recenti

Continuano le indagini sullo scandalo alimentare delle uova contaminate con l'insetticida Fipronil

Uova contaminate, migliaia sequestrate ad Ancona e Viterbo

Si aggiungono a quelli già comunicati dal Ministero della Salute

Ischia, Ciro il piccolo eroe: aiuta i soccorritori a salvare i fratellini

Ischia, Ciro il piccolo eroe: aiuta i soccorritori a salvare i fratellini

L'intera famiglia è stata salvata dalle macerie. "Un vero e proprio miracolo", commenta la direttrice sanitaria dell'Asl Napoli 2